sabato, 13 Agosto 2022
HomeSezioniCronaca & PoliticaTerza dose in Toscana per...

Terza dose in Toscana per over 30 e over 18: al via le prenotazioni

Parte la prenotazione della terza dose in Toscana, per tutte le persone tra i 18 e i 40 anni: ecco come funziona per over 18 e over 30

-

Pubblicità

In Toscana il portale di prenotazione apre anche agli under 40, per la terza dose di vaccino anti-Covid: i cittadini over 30 e over 18 possono riservare un posto per il richiamo booster, che inizierà a essere somministrata a questa fascia di età dal 1° dicembre 2021. È quanto deciso dalla Regione, dopo il via libera del commissionario nazionale all’emergenza Francesco Figliuolo. Ecco come funziona.

Prenotazione terza dose in Toscana per over 30 e over 18

Le persone dai 18 anni compiuti fino ai 39 anni, per cui siano passati almeno 5 mesi (150 giorni) dalla fine del primo ciclo vaccinale, possono prenotare online la terza dose di vaccino dalle ore 18.00 di oggi, lunedì 29 novembre 2021, sul portale prenotavaccino.sanita.toscana.it, cliccando sul pulsante “over 18”. Lo ha comunicato la Regione Toscana con una nota ufficiale.

Pubblicità

Per fissare un appuntamento è necessario indicare nome, cognome, codice fiscale, indirizzo mail, cellulare, numero della tessera sanitaria e data della seconda somministrazione. Per gli over 30 e over 18 la prenotazione scatta da subito, ma le iniezioni della terza dose, in Toscana come nel resto d’Italia, inizieranno da mercoledì 1° dicembre 2021, in base alla disponibilità di posti e vaccini negli hub.

L’apertura agli under 40 in Toscana

Con questo nuovo step tutta la popolazione toscana sopra i 18 anni può prenotare e sottoporsi alla terza dose booster, per potenziare la risposta immunitaria contro il Covid. Lo scorso 22 novembre la campagna è stata estesa agli over 40, mentre a metà novembre è partito il richiamo per chi aveva fatto il monodose Johnson & Johnson, indipendentemente dall’età.

Pubblicità

L’apertura della prenotazione della terza dose agli over 18 e over 30 era stata una precisa richiesta della Regione, ha spiegato il presidente della Toscana Eugenio Giani. “Non dobbiamo, oggi più che mai, abbassare la guardia – ha commentato il governatore –  Una minore circolazione del virus è infatti l’unico argine per impedire anche lo sviluppo delle varianti. Per questo ogni nuova fase della campagna deve essere salutata come un passo avanti importante verso una copertura che, in Toscana, è già la più alta a livello nazionale”.

Pubblicità

Ultime notizie