domenica, 25 Luglio 2021
Adv Adapex
HomeSezioniCronaca & PoliticaToscana verso la zona rossa:...

Toscana verso la zona rossa: rischio cambio di colore dal 22 marzo

La prossima settimana (22 marzo) la Toscana rischia di andare verso la zona rossa: ecco quando sarà deciso il colore. Una speranza per la permanenza in arancione c'è, ma sempre più comuni diventano rossi

-

Sempre in bilico. Anche per la prossima settimana si ripropone lo stesso copione che va avanti da quando è entrata in arancione: la Toscana rischia di andare verso la zona rossa con un cambio di colore dal 22 marzo, ma i segnali sono discordanti e la Regione spera di evitare la retrocessione almeno la prossima settimana, visto l’indice Rt e l’incidenza dei contagi di 7 giorni fa. Intanto un quarto dei comuni sono già rossi, in molti altri potrebbero scattare nuove zone rosse locali, per effetto delle regole dell’ultimo Dpcm che impone al presidente della Toscana Eugenio Giani di far scattare il lockdown provinciale quando si superano i 250 casi settimanali ogni 100.000 abitanti. Ancora però non è chiaro se questa strategia metterà al riparo la Toscana da uno slittamento verso la zona rossa, da cui si è già salvata nelle ultime settimane per un soffio. Come sempre sarà cruciale l’analisi dei dati da parte degli esperti dell’Istituto Superiore di Sanità.

Rt da arancione, ma la Toscana rischia di andare verso la zona rossa

L’indice Rt della Toscana è a 1,09, lontano dai valori limite che fanno scattare la zona rossa (1,25) e anche l’incidenza settimanale dei casi registrati tra l’8 e il 14 marzo è poco inferiore alla soglia critica con 246 contagi ogni 100.000 abitanti. Numeri che fanno sperare in una permanenza in zona arancione, discorso diverso se si guardano le cifre di questa settimana, in netto peggioramento.

La Toscana rischia di scivolare verso la zona rossa, già la prossima settimana, dal 22 marzo, per gli altri parametri presi in considerazione, a partire dall’impatto delle varianti del Covid-19 sul sistema sanitario regionale. Le terapie intensive sono occupate al 41%, e quindi si supera il valore di allerta fissato al 30%, mentre negli ospedali la Regione ha disposto la sospensione di tutte le operazioni chirurgiche non urgenti già programmate, per recuperare posti letto Covid. I ricoverati sono 1.700.

Quando si saprà se la Toscana è in zona rossa la prossima settimana (dal 22 marzo)

Per capire se la Toscana andrà verso la zona rossa bisognerà aspettare come di consueto il monitoraggio settimanale del Ministero della Salute, che sarà diffuso nel pomeriggio di oggi venerdì 19 marzo. Successivamente si riunisce la cabina di regia per decidere eventuali cambi di colore in vigore da lunedì 22. Se la Toscana rimarrà arancione, molti comuni passeranno comunque in zona rossa: sempre oggi, in serata, è atteso il summit settimanale in Regione, durante il quale il governatore Eugenio Giani deciderà lockdown locali per le province e le città che superano i 250 casi settimanali ogni 100.000 abitanti. Rischiano Pisa, Grosseto, la Versilia e l’Empolese. Qui la mappa dei comuni rossi in Toscana.

Visto che il monitoraggio del Ministero della Salute prende in considerazione i dati di 7 giorni prima per i cambi di colore, lo stesso scenario si riproporrà presto: nell’ipotesi che la nostra regione rimanga arancione dal 22 al 28 marzo, i dati di questa settimana la farebbero comunque scivolare verso la zona rossa in quella successiva tra fine marzo e Pasqua.

Ultime notizie