Per disegnare il tracciato della tramvia diretta a Firenze sud e Bagno a Ripoli viene “approvata” la cosiddetta ipotesi D. Sono state 4 le varianti presentate durante un incontro pubblico organizzato lunedì 15 ottobre al Teatro Reims di Firenze. L'ultima ha raccolto i maggiori consensi da parte dei cittadini. 

A partecipare all'assemblea, tra gli altri, anche il sindaco di Firenze Dario Nardella e l’assessore ai lavori pubblici Stefano Giorgetti, che ha spiegato sulla sua pagina Facebook: “La soluzione progettuale preferita è quella con il tram al centro della viabilità, con la sede tranviaria sui viali e lungarni, prosecuzione su Ponte da Verrazzano e poi centralmente su viale Giannotti e viale Europa fino al capolinea nel territorio di Bagno a Ripoli”.

Il Comune si muoverà quindi si questo fronte per far progettare i nuovi binari della linea 3.2 e i tempi dovrebbero essere piuttosto stretti, visto che tutto (anche i lavori) dovranno concludersi entro il 2023 per non perdere per strada i fondi europei. Ma vediamo nel dettaglio l’ipotesi che ha passato il “vaglio” dei cittadini.

Linea 3.2, tramvia per Firenze sud e Bagno a Ripoli: la bozza di progetto

Secondo l’ipotesi progettuale D, i binari partiranno da piazza della Libertà (o piazza San Marco) e saranno creati al centro della strada, percorrendo i viali di circonvallazione (con passaggio in piazzale Donatello e in piazza Beccaria). Poi “svolteranno” su lungarno della Zecca vecchia e su lungarno Colombo.

Dopo questo punto non ci saranno biforcazioni del tracciato, come previsto da altre varianti. Sirio proseguirà su ponte Verrazzano con due binari (uno per direzione di marcia), mentre per le auto sarà creato un nuovo ponte sull’Arno, all’altezza dell’impianto Publiacqua dell’Anconella, con un nuovo sistema viario.

Da piazza Ravenna la tramvia percorrerà, sempre con un doppio binario al centro della carreggiata, viale Giannotti e viale Europa fino ad arrivare al Cimitero del Pino, alle porte di Bagno a Ripoli, dove sarà realizzato anche un nuovo deposito del tram.

Tramvia liena 3.2 Firenze sud Bagno a Ripoli ipotesi D

Via i pali da parte del percorso, tramvia a batteria

Tra le novità anche l’assenza dei pali di alimentazione nel tratto che va da piazza della Libertà a fino ai lungarni, dove Sirio andrà a batteria. La stessa soluzione è allo studio per alcune zone di Gavinana. Inoltre, nell'area di Firenze sud, sono previsti anche parcheggi scambiatori in modo da intercettare i veicoli che provengono dall'autostrada A1.

In questo articolo le altre ipotesi progettuali per la tramvia diretta a Firenze sud e Bagno a Ripoli, presentate ai cittadini.