domenica, 29 Marzo 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Via dei Serragli, fine dei...

Via dei Serragli, fine dei lavori

La strada verrà riaperta venerdì 19 aprile. Due mesi senza cantieri, poi il via alla fase finale dell'intervento. Tari dimezzata per i negozianti

-

Via dei Serragli avrà un po’ di respiro dai cantieri: venerdì 19 aprile termineranno i lavori ora in corso e la strada verrà riaperta. La pausa durerà due mesi, poi le transenne ritorneranno per la fase finale dell’intervento, nel tratto via Santa Maria – via di Serumido e poi nel tratto Serumido – piazza della Calza.

Cantieri in via dei Serragli, due mesi di stop

Lo ha assicurato il sindaco Dario Nardella durante il binsieme agli assessori ai Lavori Pubblici Stefano Giorgetti e allo Sviluppo Economico Cecilia Del Re, e al nuovo presidente di Publiacqua Lorenzo Perra. La strada dell’Oltrarno da luglio 2018 è interessata da lavori per il rifacimento dell’asfalto e dei marciapiedi.

Sconti sulla Tari in via dei Serragli

Nardella ha anche annunciato che nella prossima seduta di giunta, prima di Pasqua, verrà approvata una delibera per dimezzare la Tari ai negozianti che a causa dei lavori infiniti hanno visto diminuire i fatturati: i cantieri sono in ritardo di di tre mesi.

A causa di lavori, che interessano la rete idrica, lunedì 15 aprile dalla mattina fino al pomeriggio è sospesa l’erogazione dell’acqua ai numeri civici dispari della stradaSerragli, nel tratto da via della Chiesa a via Sant’Agostino.

Ultime notizie

Coronavirus in Toscana: la mappa del contagio e le ultime notizie (27 marzo)

Le ultime notizie sul contagio da coronavirus in Toscana, aggiornamento del 27 marzo: la mappa, il numero dei casi, i dati per provincia

Coronavirus in Toscana: i dati e le notizie del 28 marzo

I dati del contagio restano alti: 252 nuovi casi e 21 morti, ecco le ultime notizie sul coronavirus nel bollettino della Toscana del 28 marzo

Paghi oggi, mangi domani: i dining bonds anche a Firenze

Funzionano come un voucher: lo acquisti oggi e ti godi la cena a fine quarantena. I dining bonds arrivano anche a Firenze e dintorni

“Mascherizziamo il mondo”, una mascherina per tutti

C'è chi ci mette la stoffa, chi l'elastico, chi cuce: "Mascherizziamo il mondo", il progetto per regalare una mascherina a chi ne ha bisogno