Si tratta di un film nato da una scuola di comici, precisamente la “Scuola di comicità nazionale Massimo Troisi” diretta dagli stessi registi i quali sperano che essa possa diventare un punto di riferimento a livello nazionale per tutti coloro che sognano di diventare comici.
“Piove sul Bagnato” è la storia di un rapimento quasi casuale: Andrea (interpretato da Andrea Muzzi), un uomo assolutamente normale, un operaio della “generazione precari”, per una casualità si trova a rapire Andrew (Andrea Bruno Savelli), figlio del proprietario della fabbrica di yogurt per cui lavora. Ma essendo un delinquente ‘perbene’ si comporta in modo assolutamente anomalo, con una educazione del tutto fuori luogo per un rapitore… In questo sequestro involontario si trovano coinvolti anche Morfina (Toto Barbato) e Mazzafranca (Max Galligani), amici di Andrea, e Chiara (Alessia Fabiani), neo fidanzata di Andrew.
Nel cast, in ruoli minori, attori toscani di grande spessore come Carlo Monni, Daniela Mozzi, Lucianna De Falco, Giovanni Nannini, Sergio Forconi e Bruno Santini.
“Piove sul bagnato” è prodotto dalla Diogene, produzione indipendente di cui fa parte, oltre a Michele Morrocchi e al nipote di Massimo Troisi Lello Veneruso, anche lo stesso Savelli, il quale sottolinea il fatto che la Diogene ha l’ambizione di essere una novità assoluta nel panorama produttivo italiano poiché “utilizziamo soldi nostri per lanciare artisti in cui crediamo, senza lasciarci abbagliare da grandi nomi e da progetti che hanno contributi ministeriali”.
Ispirato ad una storia realmente accaduta, “Piove sul bagnato” è una commedia agrodolce, una storia che mostra due stili di vita a confronto attraverso battute fulminanti e grandi ritmi.