Sono 6 i luoghi dell’estate a Campo di Marte grazie a un programma di iniziative promosso dal Quartiere 2 insieme al Comune di Firenze: un poker di giardini (quello del cenacolo a San Salvi, le aree verdi Pettini-Burresi, di viale Fanti e di Bellariva) e una coppia di ville (Arrivabene e Favard) sono i poli di attrazione per una lunga stagione di eventi.

La novità dell'estate 2015 è Villa Arrivabene. Non solo all’esterno sarà allestito un palco per 10 spettacoli dedicati a grandi e piccoli, ma le porte della sede del Quartiere 2 si spalancheranno per far scoprire i gioielli conservati nel palazzo storico: gli affreschi, gli antichi stemmi e la torretta completamente decorata, che si affaccia sulla città (guarda il video).

Primo appuntamento il 2 luglio con uno spettacolo teatrale sulle vicende legate alla villa e poi il 15 luglio una passeggiata nelle strade del quartiere, partendo proprio da Villa Arrivabene. Il programma completo sarà pubblicato a breve sul sito del Quartiere 2.

L'estate 2015 a Campo di Marte

Tra i tanti eventi da segnalare anche la visita guidata del 9 luglio, gratuita ma su prenotazione (tel. 055.276822), che porterà i cittadini nella Fondazione Sensus, la galleria d’arte contemporanea in viale Gramsci; il cinema all’aperto, a ingresso libero, nel giardino del cenacolo, dal primo al 29 agosto il mercoledì e il sabato; le iniziative insieme ai commercianti di via Gioberti.

“Vogliamo che il Quartiere sia aperto ai cittadini anche con il suo palazzo – spiega il presidente del Q2 Michele Pierguidi nella video-intervista de Il Reporter – queste serate sono un segnale per i residenti e i commercianti della zona, per riportare le famiglie la sera in piazza Alberti e in via Gioberti, dove ultimamente ci sono stati brutti episodi di criminalità, come la rapina ai danni di un gioielliere”.

LE VIDEO-INTERVISTE QUARTIERE PER QUARTIERE

Ogni mese, Il Reporter gira per le strade dei quartieri fiorentini, raccontando cosa sta succedendo,  grazie a interviste ai protagonisti. Tutti i video sono disponibili nella sezione dedicata e anche sul canale Youtube de Il Reporter.