mercoledì, 26 Febbraio 2020
Home Sezioni Eventi Cos'è il Firenze Jazz Fringe...

Cos’è il Firenze Jazz Fringe Festival

Musica sulle ''torri'', in strada e nei locali. Sbarca in riva all’Arno un ‘festival off’ nato sulla scia di quelli organizzati a livello europeo, da Torino a Edimburgo. Il programma del Firenze Jazz Fringe Festival

-

Il Firenze Jazz Fringe Festival porterà per le vie della città 52 performance a ingresso libero coinvolgendo oltre 200 artisti in 21 luoghi per vivere il jazz in tutte le sue sfaccettature e con tante contaminazioni, dal punk allo swing fino alla danza aerea. Si tratta della prima edizione della kermesse che invaderà l’Oltrarno con tanta musica e tre “torri della musica” sulle quali i componenti delle band suoneranno a distanza.

Le date e le location

Questo progetto speciale dell'Estate Fiorentina si svolgerà da mercoledì 13 fino a domenica 17 settembre 2017. Il cuore della kermesse sarà piazza Santo Spirito, con perfomance dalle ore 19: da qui le note si sposteranno poi in strade, locali e piazze fino alla spiaggia sull’Arno dove saranno allestite le Night Towers, tre costruzioni alte 8 metri, poste a 21 metri di distanza fra loro. Ognuna ospiterà un componente delle band.

Ogni giorno sono poi previsti eventi a ingresso libero da Torre San Niccolò al Torrino Santa Rosa. Un viaggio musicale in compagnia di nomi di tutto rispetto come Nguyen Le, Francesco Bearzatti, Philippe Garcia, Achille Succi, Alonso Guillem, Alessandro Galati, Simone Graziano e molti altri.

Firenze Jazz Fringe Festival, il programma

Numerosi gli artisti che si esibiranno sulle Night Towers della spiaggina: il trio Bobo composto da Faso e Meyer (la parte ritmica di Elio e le Storie Tese) e Alessio Menconi, uno dei chitarristi più apprezzati sulla scena internazionale (il 14 settembre); il Gianluca Petrella trio 70’s con un concerto ispirato alla Black Music (15/9); Giovanni Falzone con il suo Border Trio e un concerto sospeso tra jazz e punk (16/9). Il gran finale sarà affidato ai Feel Good Productions e le loro atmosfere funk, swing, jazz e soul (17/9).

Il FJFF proporrà anche incursioni nel mondo della danza: la coreografia site specific per il cortile del Museo della Specola di Simona Bucci, assistente di Carolyn Carlson, più volte ospite alla Biennale di Venezia (14 settembre), e una prima assoluta il 15 settembre nella Sala Vanni, dove il talento catalano della tap dance Alonso Guillem incontrerà il trio del pianista fiorentino Alessandro Galati. Annunciati anche i concerti del “Music on the River – fiume Arno”, esibizioni musicali che si terranno dal 14 al 17 settembre su una “zattera palcoscenico” all'altezza di Ponte Vecchio.

Firenze Jazz Fringe Festival programma e luoghi

Gli altri eventi da segnalare: il 14 settembre in Sala Vanni il tributo al pianista Luca Flores da parte di due dei sui partner storici, Alessandro Di Puccio e Alessandro Fabbri; il 15 settembre nella Chiesa di San Felice l’Officium Divinum di Gavino Murgia e l’ensemble Cantar lontano fa rivivere il primo progetto crossover tra la musica colta e il jazz; sempre il 15 settembre ma al Santa Rosa bistrot l’incontro inedito di musicisti come Nguyen Le, Philippe Garcia e Giovanni Falzone tra groove ed elettronica.

Informazioni e programma dettagliato sul sito del Firenze Jazz Fringe Festival.

Ultime notizie

Coronavirus, a Firenze segnata la “truffa del tampone”

Vittime soprattutto gli anziani: i malintenzionati si presentano alla porta di casa spacciandosi come personale medico

La classifica dei carri vincitori del carnevale di Viareggio 2020

Sui primi grandini del podio due creazioni dedicate a temi green. Ecco l’elenco completo dei vincitori

Musei a Firenze, annullata la domenica gratis del 1° marzo

Lo ha comunicato con una nota ufficiale il Ministero per i Beni e le Attività culturali. Confermata invece la Domenica Metropolitana nei musei civici di Firenze (per i residenti)

Coronavirus in Toscana, cosa sappiamo al momento

I due soggetti positivi, il tampone solo per i casi sospetti, le misure per gli ospedali: cosa è stato deciso dalla Regione Toscana dopo l'ultima riunione con i sindaci del territorio