mercoledì, 27 Ottobre 2021
HomeSezioniEventiL'Eredità delle donne 2021, torna...

L’Eredità delle donne 2021, torna a Firenze il festival al femminile

Alla Manifattura Tabacchi di Firenze l'edizione 2021 de L'eredità delle donne, il festival dedicato all'universo femminile

-

L’edizione 2021 de L’Eredità delle Donne, a Firenze dal 22 al 24 ottobre, sarà dedicata alle “Next Generation Women”. La nuova generazione di donne europee e del mondo in dialogo con le voci storiche del femminismo, saranno loro le protagoniste della quarta edizione del festival sull’empowerment e sulle competenze femminili, con la direzione artistica di Serena Dandini, che si terrà a Firenze in Manifattura Tabacchi.

A Firenze sette incontri sui temi dell’attualità nel segno del confronto tra generazioni, due panel interamente dedicati a scienza e inclusività, due serate e tante ospiti che si alterneranno sul palco, tra icone del femminismo, premi Oscar, economiste, accademiche, attiviste, scienziate, autrici, giornaliste e pioniere in tutti i campi del sapere, questo ed altro nel programma de L’eredità delle donne 2021. Ampio spazio anche ai libri, con dodici presentazioni di cui quattro in prima italiana. Ad aprire e chiudere il festival, invece saranno due eventi speciali con ospiti d’eccezione.

L’eredità delle donne 2021, tutto il programma del festival a Firenze

La tre giorni fiorentina de L’eredità delle donne 2021 si aprirà con un evento d’eccezione: l’incontro “Corpo celeste” di cui sarà protagonista al Gucci Garden Paul B. Preciado, filosofo, scrittore e figura di riferimento della teoria queer e degli studi di genere. In contemporanea all’uscita del suo nuovo libro “Sono un mostro che vi parla” pubblicato da Fandango Libri, Preciado dialogherà con Chiara Valerio, matematica e autrice, con la partecipazione di Serena Dandini (venerdì 22, ore 18 – ingresso su prenotazione).

Grande attesa per le due serate in programma al festival, a partire dall’appuntamento inaugurale in Manifattura Tabacchi, venerdì 22 ottobre, con la lettura collettiva di “Ferite a morte”, il testo di Serena Dandini che ha segnato il movimento di denuncia del femminicidio, ancora e purtroppo di tragica attualità. Dopo i saluti istituzionali del sindaco Nardella e l’intervento della scrittrice turca Elif Shafak (in collegamento) si avvicenderanno sul palco, in un reading corale, Sabina Guzzanti, Chiara Valerio, Michela Murgia, Chiara Tagliaferri, Bellamy, Antonella Centra, Orsetta De Rossi, Michela Marzano, Tonia Mastrobuoni, Francesca Mannocchi, Marianna Aprile ed Elisa Cozza (ore 20.30, sala Festa – ingresso su prenotazione).

Sabato 23 è la volta de “Le valorose”, la seconda serata condotta da Serena Dandini, dedicata alle donne che, in ambiti diversi, nei media e nella politica, hanno segnato la storia (ore 20.30, sala Festa – ingresso su prenotazione). Si inizia con il ritratto di Angela Merkel, tracciato dalla giornalista Tonia Mastrobuoni; a seguire, la video intervista esclusiva registrata con il premio Oscar Geena Davis, a trent’anni dal film “Thelma & Louise”; si prosegue con Tinny Andreatta, vice presidente serie italiane originali Netflix; a seguire Madeline Di Nonno, presidente Geena Davis Institute on Gender in Media, che ha recentemente annunciato la collaborazione con NBC Universal (in collegamento); in chiusura la testimonianza di Lilli Gruber. La serata si conclude con la prima italiana del documentario “Youth V Gov” diretto da Christi Cooper, menzione d’onore della giuria al Bentonville Film Festival (ore 22.15, sala Cinema).

Gloeria Steimen, guest star del festival a Firenze

Protagonista dello speciale evento conclusivo della manifestazione sarà l’icona Gloria Steinem, giornalista e femminista che ha scritto la storia del movimento di liberazione delle donne, in un dialogo d’eccezione con la deputata ed ex presidente della Camera Laura Boldrini (domenica 24, ore 17.45, sala Festa).

Info e programma del festival sul sito de L’eredità delle donne. 

Ultime notizie