lunedì, 23 Maggio 2022
HomeSezioniEventiGiornate FAI di Primavera 2022...

Giornate FAI di Primavera 2022 a Firenze: i luoghi da scoprire

Sei luoghi tutti da scoprire in occasione delle Giornate di Primavera FAI a Firenze e dintorni, ecco quali e come visitarli

-

Tornano le Giornate FAI di Primavera 2022 a Firenze. Sei location da visitare durante il weekend del 26-27 marzo tra ville medicee, palazzi storici e collezioni private. Nel 2022 le Giornate FAI di Primavera compiono il loro 30esimo anno, dal 1993 al 2022 questa iniziativa ha permesso a più di 11.600.000 cittadini di visitare 14.090 luoghi del patrimonio italiano.

Le Giornate FAI di Primavera 2022 a Firenze: le visite

A Firenze e dintorni sono 6 i luoghi aperti al pubblico, con un contributo minimo di 3 euro, per le Giornate FAI di Primavera 2022. Grazie all’intervento dei volontari del Fondo per l’Ambiente, i visitatori potranno entrare in luoghi unici al mondo, ma soprattutto non sempre aperti alle visite. La prenotazione online è consigliata. Una trentina invece i luoghi aperti in tutta la Toscana per le Giornate del FAI 2022 (qui la lista).

Partiamo dall’edificio della Fondazione Mello in Borgo Pinti a Firenze. Da bottega del Giambologna diventa Fondazione Mello nel 2012. I partecipanti alle Giornate FAI di Primavera potranno visitare i vecchi laboratori al suo interno che dal 2006 ospitano le opere di Gianfranco Mello. Artista e insegnante, concentrò la sua produzione artistica su grandi tele che ospitano fiori, scorci cittadini e paesaggi rurali.

Le Giornate FAI di Primavera 2022 a Firenze aprono ai visitatori la Villa di Olmo, sede della Fondazione De Vito, a Vaglia. L’edificio, acquistato dall’ingegnere Giuseppe de Vito nel 1980, è subito diventato un centro di studi sull’arte napoletana. Questo luogo ospita una delle collezioni private più rappresentative del Seicento napoletano, solitamente visitabile solo da professionisti. Gli iscritti al Fai, o che si iscriveranno in loco, saranno accompagnati dalla Dottoressa Nadia Bastiogi all’interno della collezione e per un tratto del parco circostante (sabato e domenica alle ore 10,12, 15 e 17). Tutte le iniziative sono su prenotazione effettuabile sul sito del Fondo Ambiente Italiano.

In aggiunta, in programma c’è l’apertura del Museo delle Officine Galileo, a Campi Bisenzio, dedicato alla storia degli strumenti ottici di precisione. Purtroppo le prenotazioni per le visite a questo luogo sono al completo.

Museo Officine Galileo Campi Bisenzio Giornate Fai
Il Museo delle Officine Galileo a Campi Bisenzio. Foto: FAI

Le iniziative riservate agli iscritti FAI

Alcuni luoghi che partecipano alle Giornate FAI di Primavera 2022 a Firenze sono riservati agli iscritti al Fondo Ambiente Italiano, con possibilità di iscrizione in loco. Si potrà infatti, sottoscrivere la tessera associativa sul momento con costo annuale di 39 euro e con prezzi speciali per famiglie e coppie.

Una visita riservata agli iscritti FAI è quella a Palazzo Buontalenti, in via Cavour. Una costruzione storica che ha visto cambiare spesso il proprio utilizzo, da fonderia granducale a sede del Ministero delle Finanze, fino ad arrivare alla sede della School of Transnational Governance, luogo di formazione esecutiva di alto livello. Si potranno ammirare gli affreschi di San Giuseppe e quelli del ciclo seicentesco in onore della famiglia de’ Medici, oltre ai tesori all’interno di una parte del complesso.

Tutto esaurito per due altri luoghi che partecipano alle Giornate FAI di Primavera 2022, la Badia Fiesolana e la Villa Medicea di Careggi, ma gli iscritti al Fondo per l’Ambiente, presentandosi in loco, potranno entrare se si libereranno alcuni posti. Alla Villa Medicea di Careggi si potranno vedere il cortile interno progettato da Michelozzo, il salone e le decorazioni ispirate alla “Gerusalemme Liberata” di Torquato Tasso e infine il giardino all’italiana e le sue sculture. Per quanto riguarda invece le visite alla Badia Fiesolana, il percorso tocca la chiesa di S. Bartolomeo, il Teatro Novecentesco e l’esterno della biblioteca dell’Istituto Universitario Europeo.

 

Ultime notizie