domenica, 4 Dicembre 2022
- Pubblicità -
HomeSezioniEventiI luoghi aperti per le...

I luoghi aperti per le Giornate Fai d’autunno 2022 in Toscana

L'appuntamento di ottobre con le aperture straordinarie di palazzi, ville e castelli: due giornate per riscoprire il patrimonio culturale della Toscana, ecco i luoghi da visitare grazie ai volontari del Fai

-

- Pubblicità -

28 luoghi della Toscana, di cui 5 a Firenze: sono queste le aperture straordinarie per le Giornate Fai d’autunno 2022, organizzate sabato 15 e domenica 16 ottobre dal Fondo ambiente italiano: le prenotazioni online (necessarie per molte visite) partono nel pomeriggio del 4 ottobre. Si tratta dell’undicesima edizione dell’iniziativa organizzata dalla Fondazione, che si affianca all’appuntamento primaverile. Dietro un contributo libero sarà possibile entrare in palazzi, ville, castelli, scuole, borghi ed esempi di archeologia industriale, alcuni dei quali normalmente chiusi al pubblico, grazie a visite speciali condotte dai giovani volontari.

Si va dalle bellezze della Villa medicea di Poggio Imperiale a Firenze (oggi una scuola) al borgo ecosostenibile di Montieri parte del parco nazionale delle colline metallifere grossetane, dalla Villa del Gombo nella tenuta presidenziale di San Rossore (Pisa) fino al silos granario del porto di Livorno. Anche in Toscana le Giornate Fai d’autunno 2022 vengono organizzate nell’ambito della campagna di raccolta fondi “Ricordiamoci di salvare l’Italia” che il Fondo ambiente italiano organizza nel mese di ottobre. In tutto il Paese sono 700 i luoghi che spalancheranno le porte in 350 città.

Giornate Fai d’autunno 2022 a Firenze: le aperture il 15 e 16 ottobre

- Pubblicità -

A Firenze saranno 5 i luoghi aperti per le Giornate Fai d’autunno, un sesto di quelli accessibili in Toscana per l’edizione 2022. L’educandato di Poggio Imperiale apre le porte per la visita nella splendida villa medicea, fondata nel Millecinquecento e poi rimaneggiata più volte, con tanti spazi tutti da scoprire, come il refettorio affrescato o la sala bianca per danze e feste. Visite guidate poi a Palazzo Favard, in via del Curtatone vicino al Lungarno Vespucci, attualmente sede del Polimoda e in passato residenza della baronessa Fiorella Favard de l’Anglade, che incaricò Giuseppe Poggi della costruzione dell’edificio. Tour anche a Villa Favard, questa volta a Rovezzano, con tanto di concerto del Conservatorio musicale Luigi Cherubini.

Grazie all’accordo con lo Stato maggiore della difesa, il Fai per le Giornate d’autunno 2022 in Toscana rende accessibili anche alcuni luoghi militari, tra i quali Villa La Favorita (piazza Edison) sede del comando regionale della Toscana dei carabinieri forestali, circondata da un parco di oltre due ettari. Alle porte di Firenze, apre al pubblico un castello privato, quello di Montauto a Impruneta, costruito nel 980 per scopi difensivi e oggi proprietà della famiglia Vallecchi (fondatrice della celebre casa editrice italiana). In questo caso l’ingresso è riservato ai soci Fai.

- Pubblicità -

Ecco la lista completa delle aperture a Firenze per le Giornate del Fai d’ottobre 2022 (qui le curiosità sui luoghi):

  • Villa medicea del Poggio Imperiale, Firenze
  • Villa Favard sui Lungarni, Firenze
  • Villa Favard a Rovezzano, Firenze
  • Villa La Favorita, Firenze
  • Castello Montauto, Impruneta (Firenze) – ingresso riservato ai soci Fai
  • Giornate Fai autunno 2022

I luoghi aperti in Toscana per le Giornate Fai d’autunno 2022

Tante le occasioni in Toscana. Sulla costa è possibile andare a curiosare in quella che fu la residenza del presidente della Repubblica all’interno della tenuta di San Rossore: la Villa del Gombo, un edificio sollevato da terra grazie a quattro supporti di acciaio e che si inserisce nel panorama circostante secondo i principi della bioarchitettura. Nel porto di Livorno si potrà invece andare a scoprire il monumentale silos granario in cemento armato, edificato negli anni Venti e dotato di due grandiosi elevatori da nave. Nell’aretino visita nel museo delle erbe Aboca (Sansepolcro), al museo dell’arte della Lana e del ferro battuto di Pratovecchio e al museo della tessitura Busatti (Anghiari).

- Pubblicità -

Pure per l’edizione 2022 i volontari del Fai, in occasione delle Giornate d’autunno del Fai, organizzano tour guidati all’interno di borghi della Toscana: tra questi Montieri, nel grossetano, cittadina con un glorioso passato di castello millenario e immersa nei panorami delle colline metallifere. E poi ancora Villa Argentina a Viareggio, il giardino botanico di Lucca, Torre e casa Campatelli a San Gimignano, i vivai pistoiesi (Giorgio Tesi group) e Mati 1909.

Ecco la lista completa delle aperture in Toscana per le Giornate Fai d’autunno 2022, sabato 15 e domenica 16 ottobre 2022.

  • Villa Il Cerretino, Poggio a Caiano (Prato)
  • Oratorio di San Niccolò e archivio della compagnia di San Niccolò, Vernio (Prato)
  • San Jacopo Castellare, Pistoia
  • Vivaio Giorgio Testi group, Pistoia
  • Vivaio Mati 1909, Pistoia
  • Palazzo Galeotti, Pescia (Pistoia)
  • Chiesa della Santissima Annunziata, Pescia (Pistoia)
  • Stamperia Benedetti, Pescia (Pistoia)
  • Borgo di Calamecca, San Marcello Piteglio (Pistoia)
  • Chiesa di Santa Caterina, Lucca
  • Giardino botanico, Lucca
  • Teatrino di Vetriano, Pescaglia (Lucca)
  • Benabbio, Bagni di Lucca (Lucca)
  • Villa Argentina, Viareggio (Lucca)
  • Silos granario, porto di Livorno
  • Villa del Gombo, Pisa
  • Accademia di belle arti di Carrara (Massa Carrara)
  • Torre e casa Campatelli, San Gimignano (Siena)
  • Palazzo arcivescovile e concattedrale dei SS Alberto e Marziale, Colle Val d’Elsa (Siena)
  • Palazzo Masson, Colle Val d’Elsa (Siena) – ingresso riservato ai soci Fai
  • Museo Busatti, Anghiari (Arezzo)
  • Museo dell’arte della lana e del ferro battuto, Pratovecchio Stia (Arezzo)
  • Museo delle erbe – Aboca Museum, Sansepolcro (Arezzo)
  • Montieri, castello minerario (Grosseto)

Le prenotazioni

In molti casi è necessario prenotare la visita, per partecipare alle Giornate fai d’autunno 2022, anche in Toscana e a Firenze: è possibile farlo dal pomeriggio del 4 ottobre sul sito del Fondo ambiente italiano. Nel caso i posti risultassero esauriti, sabato 15 e domenica 16 ottobre sarà possibile presentarsi all’ingresso e mettersi in lista di attesa, se alcuni dei prenotati non si presenteranno. Gli iscritti al Fai hanno accesso prioritario per le Giornate d’autunno: è possibile iscriversi anche online oppure sul posto, ai banchini allestiti nei luoghi interessati dalle aperture.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -