L’appuntamento è per domani alle 10,30 nel Salone dei Cinquecento: dopo i saluti del sindaco Leonardo Domenici e dell’assessore alla cultura Eugenio Giani verrà consegnato il Fiorino d’Oro ai professori Enrico Ghidetti (presidente della Società Dantesca), Chrtistopher Kleinhenz, François Livi, Karlheinz Stierle, Winfried Wehle.

Alle 12,30 nella sala Leone X la Società Dantesca riceverà le chiavi della città. Alle 15,30 verrà presentato il volume del professor Guglielmo Gorni, presidente emerito della Dantesca “Dante, storia di un visionario“, mentre Luciano Gargan e Claudio Griggio illustreranno poi l’edizione del Codex Italicus 1 della Divina Commedia della biblioteca universitaria di Budapest a cura di Gian Paolo Marchi e Jozsef Pal.

Venerdì 21 novembre nel salone delle Conferenze del Palagio dell’Arte della Lana i professori Giancarlo Garfagnini e Sergio Givone presenteranno il libro di Francois Livi “Dante e la teologia“. A seguire la presentazione del volume “Con Francesco Mazzoni” al quale, sempre venerdì, verrà intitolato un salone del Palagio.

“La Dantesca oggi – ha spiegato Ghidetti, che ha presentato le iniziative insieme all’assessore comunale alla cultura Eugenio Giani e al vicepresidente Giancarlo Garfagnini – non è solo un’accademia per studiosi ma anche una società che offre tante iniziative culturali rivolte a tutti. Ricordo, tra l’altro, una biblioteca di oltre 24 mila volumi, manoscritti e documenti su Dante, sul medioevo, la filologia e l’italianistica, aperta a tutti e consultabile anche on line”.