Ma non solo, perchè – per la seconda volta – ospita anche la presentazione de “I Ristoranti d’Italia 2009”. L’evento è realizzato in collaborazione con la Camera di Commercio di Firenze e il Centro di Firenze per la Moda Italiana.

Per il sesto anno consecutivo Pitti Immagine presenta questa iniziativa dell’Espresso, che valorizza uno dei settori più conosciuti e importanti del nostro paese: i vini made in Italy, che come la moda rappresentano un grande veicolo di promozione dell’eccellenza italiana nel mondo. E assieme alla presentazione dei vini è protagonista in anteprima anche la guida “I Ristoranti d’Italia 2009”: la veterana fra le guide che raccontano la ristorazione italiana, presenta le nuove recensioni di ristoranti, trattorie, osterie ed enotavole al pubblico di gourmet e appassionati.

Tanti gli appuntamenti che caratterizzeranno la giornata:

– in apertura, alle ore 11.00, si svolgerà la presentazione della guida I Vini d’Italia 2009 e la premiazione dei vini dell’Eccellenza: 20.000 i vini degustati, circa 10.000 i vini valutati, oltre 1.900 etichette segnalate per rapporto qualità/prezzo e 185 vini d’Eccellenza. Interverranno il presidente di Pitti Immagine Gaetano Marzotto, assieme a Carlo Caracciolo, presidente onorario del Gruppo l’Espresso, i curatori della guida Enzo Vizzari, Ernesto Gentili e Fabio Rizzari, e Bernardo Gondi, membro della giunta della Camera di Commercio di Firenze.

– a seguire verrà presentata la guida I Ristoranti d’Italia 2009 e la sua ricerca attraverso 2.800 locali della penisola, 500 dei quali segnalati per la prima volta, e a seguire la premiazione dei locali che hanno ottenuto segnalazioni particolari; a conclusione della cerimonia gli ospiti verranno invitati alla degustazione dei vini dell’eccellenza.

– nel pomeriggio, a partire dalle 15.00, la quinta edizione dell’asta di vini pregiati e da collezione organizzata dalla Casa d’Aste PANDOLFINI. Dopo il successo delle prime quattro edizioni, quest’anno verranno battuti all’asta circa 200 lotti, equamente suddivisi fra italiani e francesi: tra questi segnaliamo tutti i celebri “Supertuscans”, i lotti di Masseto Tenuta dell’Ornellaia, il vino più ricercato del momento, un assortimento di preziose bottiglie provenienti dal celebre Domaine de la Romanée Conti in Borgogna, che sarà il top lot dell’asta, e da questa edizione anche alcuni lotti dei migliori champagne.

Il contenitore di tutti questi appuntamenti sarà la Stazione Leopolda, trasformata per l’occasione dal layout di allestimento dell’architetto Alessandro Moradei e dagli interventi grafici di Lorenzo Stralanchi: un percorso attraverso dischi luminosi che riproducono ruote meccaniche, ingranaggi virtuali che rappresentano i diversi soggetti coinvolti nella realizzazione dell’evento, e che invitano il pubblico ad addentrarsi nella filosofia delle guide e a conoscere le eccellenze italiane. La Stazione Leopolda, grazie alla versatilità dei suoi spazi, è luogo ideale per ospitare eventi di grande prestigio e ad alta capacità comunicativa.