“La bella addormantata”, realizzata dal giovane coreografo spagnolo Goyo Montero per il Ballet de Teatres de la Generalitat di Valencia, arriva sul palcoscenico del Teatro Verdi per regalare l’emozione di un balletto senza tempo.

Si tratta di un’interpretazione personalissima e ricca di humour del celebre balletto classico su musica di Ciajkovskij che coniuga la danza accademica con un’indagine psicologica dei personaggi secondo una prospettiva contemporanea.

Il giovane coreografo, insieme ad un cast d’eccezione porta sul palcoscenico una visione post moderna e ombrosa del balletto russo entrato nella storia della danza. Uno spettacolo perfettamente in linea con l’attuale edizione del Maggio Musicale, che guarda la tradizione da una prospettiva accattivante e innovativa.

Da stasera fino al 19 giugno. Inizio spettacolo ore 20:30