venerdì, 22 Ottobre 2021
HomeSezioniEventiL'estate di Villa Strozzi tra...

L’estate di Villa Strozzi tra arte, musica e teatro

In arrivo l'estate a Villa Strozzi, polmone verde e area attrezzata su più livelli, a due passi dal centro cittadino che si animerà per quattro mesi di molti eventi a 360°, giocati su tre spazi.

-

Tra gli artisti Area, Pino Marino, Gli Spettri, MaggioDanza, The Genesis Tribute, Jr Balletto di Toscana, Andrea Muzzi, Quartetto Klimt. Tra gli eventi Lirica sotto le stelle, il progetto Parco Danza, 7 mostre d’arte. 

DANZA, MUSICA, ARTE E TEATRO. Da mercoledì 6 giugno al 14 settembre oltre 50 appuntamenti, tra musica, danza, teatro, arte, opera. Sono questi i numeri dell’Estate a Villa Strozzi, polmone verde e area attrezzata su più livelli, a due passi dal centro cittadino (via Pisana 77), che si animerà per quattro mesi di molti eventi a 360°, giocati su tre spazi: il teatro coperto della Limonaia, l’anfiteatro all’aperto e il nuovo spazio ‘ghiaia’, antistante al bar, già aperto in orario continuato 10-24, tutti i giorni, compresi i festivi.

L’APPENNINO A DUE PASSI DA CASA. A vincere il bando dell’Estate Fiorentina per l’area, Officine Creative, in collaborazione con Arci, Comune di Firenze, Quartiere 4 e NEM – Nuovi Eventi Musicali, uniti nella volontà di rendere un servizio alla città, riqualificando il parco, sorvegliandolo e rendendolo vivo in un’estate che vuol essere per tutti. “È un bel risultato riaprire Villa Strozzi per questa Estate 2012, è un luogo recuperato per la città, fondamentale per le sue caratteristiche di spazio adibito allo spettacolo”, ha detto Riccardo Ventrella, direttore artistico dell’Estate Fiorentina 2012. Dello stesso parere il Presidente del Quartiere4, Giuseppe d’Eugenio, che ha aggiunto “Questo cartellone così ricco di iniziative spero aiuti i fiorentini a ritornare in questo posto, e a riscoprirne la piacevolezza e la magia. Siamo nel cuore di Firenze e sembra di stare sull’Appennino”.

DAL GIAPPONE ALLA GRAN BRETAGNA. Ha poi aggiunto “Questo posto deve diventare uno dei luoghi cardine del contemporaneo. Guardiamoci intorno, siamo in una struttura, la Limonaia, con il controguscio moderno pensato da Michelucci, in una struttura classica, restaurata nell’800 dal Poggi. E abbiamo l’anfiteatro all’aperto che guarda la collina, con oltre 420 posti disponibili”. In poco tempo, sotto la direzione di Marcello Bartalucci e Augusto Benvenuti (Officine Creative) e di Mario Setti (NEM) sono state messe in rete moltissime realtà, tra cui MaggioDanza, Buenos Aires Tango, AF Communications, la compagnia Farah Divas, la Lailac – associazione culturale giapponese, la compagnia L’officina, St. Mark’s Opera Company, Eventi Music Pool, e tre realtà della danza contemporanea (Versiliadanza, Opus Ballet, Compagnia Simona Bucci), unite in un programma dal titolo Parco Danza, che coinvolge giovani performer, professionisti e ospiti internazionali.

Ultime notizie