martedì, 26 Gennaio 2021
Home Sezioni Eventi "Nuovi eventi musicali"

“Nuovi eventi musicali”

Ottava Stagione di concerti dei Nuovi eventi Musicali

-

Il Presidente Mattei ha sottolineato: “L’importanza di questa serie di concerti, prodotti dai giovani dell’Associazione Nuovi Eventi Musicali, che in giugno e luglio allieteranno splendidi luoghi e dell’importanza di fare musica, per i giovani, sul nostro territorio”.

Dal 19 giugno al 17 luglio i NEM saranno impegnati in produzioni internazionali uniche, per portare la grande musica (sia classica che contemporanea) in luoghi affascinanti e significativi quali il Teatro Romano di Fiesole, la Cattedrale di San Romolo, la Chiesa di Orsanmichele a Firenze, il Cortile del Bargello, l’Auditorium al Duomo di Firenze, con la volontà di raggiungere nuovi linguaggi (danza, mimo, teatro), di trovare nella Storia i riferimenti per il futuro (Stockhausen) e di leggere la realtà “sotto nuova luna”, con la doppiezza di un’immagine che prevede l’assenza di una luce, che torna secondo i cicli del tempo e della Natura.

“Il programma Nuovi Eventi Musicali 2008 rappresenta un segnale forte di speranza concreta per la cultura della Toscana e del nostro Paese – ha spiegato il Presidente dei NEM Mario Setti – dopo otto anni di musica, di esperienza, più di cento produzioni con artisti da tutto il mondo e che hanno portato al progetto di quest’anno: dedicato a Beethoven, a Klee, alla luna nel nostro consueto modo privo di fredda sistematicità, ma vivo nell’intrecciarsi dei contenuti e delle arti. I nomi: da Sandro Lombardi a Susanne Linke e poi Lorenza Borrani, Nick Drake, Quartetti di Cremona e Henscel, Andrea Bacchetti, Mauricio Kagel che sarà nostro ospite al teatro romano di Fiesole per la nuova produzione di Varieté. Basta scorrere il programma per rintracciare i fili rossi della stagione, le varie situazioni produttive: Estate Fiesolana, il futuro Festival della Creatività, l’Auditorium al Duomo. I nostri “strumenti” – ha concluso Setti – sono un’orchestra sinfonica di livello incredibile, di età media bassissima, il nemensemble che ha al suo interno i migliori giovani strumentisti italiani, tutti gli altri musicisti che ci aiutano a far rivivere il grande repertorio classico”.

Musica fatta dai giovani per i giovani, e a loro dedicata. Fin dall’inaugurazione: il 19 giugno al Teatro Romano di Fiesole, in collaborazione con la 61° edizione dell’Estate Fiesolana e con il Festival della Creatività, Marco Parente e Roberto Angelini renderanno Omaggio a Nick Drake, affiancando le sue tristi e dolci melodie, dirette dal suo arrangiatore Robert Kirby, a Bach e Schoenberg. L’evento serale, in prima assoluta, sarà anticipato dal dibattito pomeridiano (ore 17.30, Casa Marchini Carrozza) condotto dalla giornalista RAI Paola De Angelis, con Robert Kirby, Roberto Angelini, Marco Parente ed Ernesto De Pascale (giornalista RAI, Rolling Stone Italia, Jam, Il Popolo del Blues). Al termine seguirà la proiezione con sottotitoli in italiano del documentario “A Skin Too Few”, diretto da Jeroen Berkvens e dedicato alla vita di Drake, con testimonianze della sorella, Gabrielle Drake, e del produttore Joe Boyd. Il 20 giugno nella Chiesa di Orsanmichele e il 21 giugno nella Basilica di Sant’Alessandro a Fiesole ecco l’Ensemble Alternance, straordinaria formazione francese fondata venticinque anni fa dal flautista Jean-Luc Menet, con un repertorio dedicato alle correnti più rappresentative della contemporanea d’Oltrape: Andrè, Pauset, Leroux, Combier, Pesson. L’evento, di rilievo mondiale, viene ulteriormente impreziosito dal contributo del compositore e didatta italiano Alessandro Solbiati, autore di una suite dedicata a questo straordinario ensemble, che verrà eseguita in prima assoluta. L’evento è in collaborazione con Suona Francese, festival di nuova musica contemporanea francese ed italiana promosso dall’Ambasciata di Francia, e con Toscana Classica. Grazie all’Orchestra “I Nostri Tempi”, giovane formazione orchestrale nata da una costola dei Nuovi Eventi Musicali e inaugurata un anno fa dalla bacchetta del grande Piero Bellugi, il 23 giugno al Teatro Romano verrà eseguita, sotto la direzione del suo affettuoso ed energico preparatore, Edoardo Rosadini, l’Ottava Sinfonia di Beethoven con Coriolano Ouverture e l’Haydn della “Creazione”. Accanto a loro la prima italiana del Concerto per oboe, arpa e archi di Alfred Schnittke (con due solisti d’eccezione, Fabio Bagnoli e Alessia Luise). Dedicato a Beethoven, Schubert e Schulhoff il concerto del 3 luglio, nella suggestiva Chiesa di Orsanmichele, con il Quartetto d’archi Henschel, ensemble tedesco elogiato per il brio e l’audacia delle proprie esecuzioni.

È a metà tra musica e teatro, invece, il 7 luglio l’Omaggio a Mauricio Kagel: Varietè e Pandora’s Box per fisarmonica, con Francesco Gesualdi solista). Varietè è per mimo e sei strumenti: i giovani attori di Zaches Teatro daranno vita al brano assieme al NemEnsemble, formato da alcuni dei migliori strumentisti italiani. Kagel sarà presente, e nell’occasione ritirerà la prima edizione del “Premio Estate Fiesolana per la Musica”. L’anno prossimo sarà la volta di Sofia Gubaidulina: i più grandi compositori del mondo credono nel Festival e nei giovani che eseguono la loro musica. Ancora fra musica e teatro: il melologo (genere raro quanto pieno di poesia) “Platero y Yo” del fiorentino Mario Castelnuovo-Tedesco tratto dalle vicende dell’asinello Platero, su testo del Premio Nobel Juan Ramon Jimenez: una prima nazionale, in collaborazione con Firenze Classica ed Estate Fiesolana, con Sandro Lombardi come voce recitante e Luigi Attademo alla chitarra in due date, l’8 luglio all’Auditorium al Duomo ed il 9 luglio al Teatro Romano di Fiesole. Sempre in collaborazione con il Festival Firenze Classica il concerto del rinomato Duo Pepicelli che si terrà l’11 luglio nella Chiesa di Orsanmichele su musiche di Mendelssohn, Martucci e Brahms. La grande musica da camera, la prediletta dai NEM, torna con Schubert, Schumann e Shostakovich eseguiti nella straordinaria cornice della Cattedrale Fiesolana dal trio Fossi-Borrani-Dillon il 14 luglio, mentre è in collaborazione con Toscana Classica il concerto del Quartetto di Cremona il 15 luglio nel suggestivo Cortile del Museo Nazionale del Bargello, su musiche di Mozart, Stravinskij e Schubert. Ed ancora: per ricordare la recente scomparsa di Karlheinz Stockhausen i NEM gli renderanno omaggio con un’altra prima assoluta,in collaborazione con Versiliadanza: la grande ballerina e coreografa Suzanne Linke il 15 luglio al Teatro Romano darà vita a due Klavierstucke, capolavori del Maestro, nello spettacolo “The innocence of the ruins”.

Le musiche – oltre a Stockhausen in programma Bach e Schumann – verranno eseguite da Emanuele Torquati e Matteo Fossi. Accanto alla Linke, Angela Torriani Evangelisti. Infine il 17 luglio all’ Auditorium al Duomo chiude la stagione estiva NEM il pianista Andrea Bacchetti: classe ’77, sin da giovanissimo ha incontrato e raccolto i consigli di musicisti come Karajan, Magaloff, Baumgartner, Berio e Horszowski. Una delle poche apparizioni fiorentine, grazie alla collaborazione tra i Nuovi Eventi Musicali e il Festival Firenze Classica.

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: i dati delle ultime 24 ore per regione

I dati del 25 gennaio dal bollettino sul coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia e quanti morti?

Quante persone possono entrare in un negozio: come calcolare il numero massimo

Come calcolare il numero massimo di persone ammesse in un negozio: le regole anti-Covid del nuovo Dpcm, dal cartello a quanti clienti possono entrare per metro quadrato

Quando il cambio di colore delle regioni: ogni quanto vengono decisi i colori Covid

Permanenza più lunga in zona arancione e rossa: quando viene deciso il cambio di colore delle regioni italiane e quando cambiano effettivamente i colori, con l'entrata in vigore dell'ordinanza

Zona rosso scuro: cosa significa per chi vuole viaggiare in Europa e Italia

Nella "mappa" dell'Europa arriva una nuova zona, rosso scuro, con limitazioni per chi vuole viaggiare: cosa significa e cosa cambia nelle regioni italiane che finiranno in questa fascia di rischio