La grande novità di quest’anno è rappresentata dalla straordinaria location scelta per ospitare l’evento: il Museo di Orsanmichele a Firenze, una delle strutture fra le più affascinanti della città del giglio, in origine sede del mercato delle granaglie, in seguito trasformata in chiesa e museo delle Arti, le antiche corporazioni fiorentine. Qui prestigiosi brand del vino e della moda made in Italy racconteranno un territorio unico nel suo genere, ove storia, ingegno e artigianato hanno creato le condizioni per far nascere e crescere un’eccellenza unica e prestigiosa. Un’occasione unica per una effettiva internazionalizzazione del territorio, in particolare verso mercati strategici quali gli Usa, l’America, il Far East, la nuova Europa.
La manifestazione, promossa dai comuni del Valdarno Fiorentino, della Valdisieve e di Bagno a Ripoli e dalla Comunità Montana Montagna Fiorentina, è sostenuta dalla Camera di Commercio di Firenze, dalla Provincia e da Apt Firenze con il patrocinio della Regione Toscana, del Comune di Firenze e dell’Associazione degli Industriali di Firenze. Organizzatori della rassegna sono il Consorzio Terre del Levante Fiorentino, in collaborazione con Openup Consulting. Importanti anche i partner che appoggiano l’iniziativa, da quelli della moda quali Braccialini e Ermanno Scervino agli istituti di credito Banca di Credito Cooperativo di Pontassieve e Credigest alla Sta – Società Toscana Ambiente.
La manifestazione si snoderà attraverso un calendario ricco e interessante, che proporrà cinque appuntamenti principali per conoscere il Levante Fiorentino, la sua cultura di profondo rispetto del paesaggio e delle tradizioni. Un percorso all’insegna dell’innovazione consapevole al servizio di un territorio tanto delicato quanto antico, in cui storia, ingegno e artigianato hanno creato le condizioni per far nascere e crescere un’eccellenza unica e impegnativa.
La kermesse prenderà il via giovedì 16 ottobre alle 18 con l’evento “Opening Night ORO”, con l’inaugurazione della mostra d’oro, argento e metalli preziosi, organizzata in collaborazione con CNA Firenze e Museo degli Argenti, alla quale parteciperanno anche le delegazioni istituzionali della Provincia di Darmstadt e della città di Valladolid.
Il secondo appuntamento è previsto per il 19 alle 18 con “Route 66”: fra gli ospiti le delegazioni istituzionali di California e Florida. La serata proseguirà con un fashion show del Consorzio Centopercento Italiano.
Il 22, alle 18, la manifestazione presenterà un’anteprima del “Festival della Creatività” con l’evento “I colori di Amazzonia”. Special guest della serata la delegazione istituzionale della città di Belem, Brasile e della città di Brzeszcze, Polonia: a seguire, fashion show di Braccialini.
Sarà la volta dell’evento “Marco Polo, il fascino della scoperta di terre nuove”, il 26 alle 18, con ospite la delegazione istituzionale della Regione di Astrakhan e un fashion show di Ermanno Scervino.
La serie di eventi W&F, infine, si concluderà il 30 ottobre alle 20 con un’asta benefica che batterà pezzi unici delle collezioni dei marchi della moda e del vino.
“Wine&Fashion – ha affermato il Presidente di Terra del Levante Fiorentino, Marcello Ulivieri – rappresenta una felice contaminazione fra le eccellenze del Levante Fiorentino. Una manifestazione che, giunta alla sua ottava edizione, si conferma strumento di marketing territoriale attraverso la promozione dei suoi prodotti: dal vino all’olio, dall’artigianato alla moda. La presenza di numerose delegazioni straniere testimonia la rinomanza internazionale raggiunta da Wine&Fashion e le ampie potenzialità per le nostre aziende verso paesi dove esportare i valori di tipicità, qualità ed unicità dei prodotti del territorio”.
“Le nostre parti esprimono da sempre un’alta creatività e professionalità imprenditoriale, manifatturiera ed artigianale. Legare il gusto per le cose belle – la moda – al piacere per quelle buone – il nostro vino – che soggetti pubblici e privati realizzano con Wine&Fashion, è il modo migliore per promuovere questa nostra terra”, ha detto il sindaco di Scandicci Simone Gheri.
“Ritengo essenziale il rapporto fra la valorizzazione del nostro territorio e quella dei suoi prodotti tipici, ‘Wine&FashionFlorence’ è una manifestazione che fonde insieme questi fattori e propone una visione dello sviluppo nella quale le risorse economiche sono legate con il territorio e con le eccellenze culturali e produttive tipiche della Valdisieve”, ha dichiarato invece il sindaco di Pontassieve Marco Mairaghi.
“La cura del vino è da noi diventata cura del paesaggio: le mani che hanno consegnato al nostro presente una delle principali eccellenze del territorio fiorentino sono le stesse che hanno disegnato l’ambiente. Il gusto del buono è diventato creazione del bello: la moda trova in Firenze un riferimento ideale perché è germinata su questa stessa sensibilità”, ha commentato Andrea Barducci, Vice Presidente della Provincia di Firenze.