Home Sezioni Fiorentina Crollo della Fiorentina contro l’Udinese

Crollo della Fiorentina contro l’Udinese

Terza sconfitta di fila tra Coppa Italia e campionato. Sfumato il sorpasso sulle romane, torna a rischio l’Europa

Fiorentina - Udinese 27/04/22 © Tiziano Pucci - agenziafotograficaitaliana.com

La sconfitta subita in Coppa Italia contro la Juventus ha lasciato tanti strascichi negativi nella Fiorentina. Dopo aver perso contro la Salernitana, i viola sprofondano (4-0) al Franchi contro l’Udinese. Persa l’opportunità di superare Roma e Lazio in classifica, la Fiorentina mantiene il settimo post dato che l’Atalanta ha solo pareggiato contro il Torino. Vincenzo Italiano recupera Bonaventura e Torreira: il primo non giocava da metà marzo per un infortunio al ginocchio, il secondo ha smaltito a tempo di record la lesione addominale rimediata una settimana fa. In attacco Piatek. Nell’Udinese Gabriele Cioffi sceglie Walace, preferito a Jajal, in attacco Deulofeu-Success.

Primo Tempo

Tutti si aspettano la Fiorentina ed invece sono i friulani a passare in vantaggio, al 12’ con Pablo Marì pronto a sfruttare un pasticcio difensivo. Al 24’ Nico Gonzalez, solo contro Silvestri, spara fuori ma l’azione era viziata da un fuorigioco. Al 36’ il raddoppio dell’Udinese. Makengo entra in area senza problemi, il tiro viene parato da Terracciano ma Deulofeu libero ribatte in porta per il 2-0. Al 39’ c’è uno scambio tra Sottil e Gonzalez che serve Piatek. Il tiro però è fiacco ed il portiere bianconero Silvestri, para. Al 45’ cross di Biraghi per Odriozola che solo, contro Silvestri, tira sul portiere. Si va al riposo con l’Udinese avanti di due reti.

Secondo Tempo

Vincenzo Italiano ad inizio ripresa cambia tre uomini, uno per reparto: Igor per Milenkovic, Maleh per Bonaventura e Cabral per Piatek. Al 51’Silvestri salva la sua porta su un colpo di testa di Torreira. Passa un minuto ed è Terracciano a salvare la Fiorentina con una bella parata su Deulofeu. Al 58’ Cabral appoggia per Maleh che dal limite dell’aria calcia di sinistro, ma il portiere dell’Udinese para ancora. Al 64’ colpo di testa di Nico Gonzalez che sfiora il palo. Al 76’ Terracciano evita il gol con una parata su Molina. All’82’ c’è il palo dell’Udinese con Udogie che schiaccia di testa su cross di Molina. Al 92’ Wallace taglia tutto il campo e il suo tiro finisce in rete per il 3-0. La Fiorentina sprofonda al 95’ con Makengo che entra, mette in mezzo e Udogie colpisce indisturbato per il 4-0 finale.

L’allenatore

Doloroso il commento di Vincenzo Italiano, a fine partita. “Il 4-0 è un po’ pesante. Ho messo dentro gente che aveva bisogno di minuti, avevamo bisogno di mettere in condizione Torreira e Bonaventura per le ultime quattro partite. Abbiamo battuto un sacco di angoli e punizioni, è stata una giornata storta perché non è stata la solita Fiorentina del Franchi. bisogna archiviare pensando alle prossime quattro partite in 20 giorni e cercare di allungare su qualcuna dietro visto che per adesso non ci siamo riusciti. Nelle ultime due non siamo stati brillanti e puntualmente perdiamo. Siamo stati ingenui, non abbiamo difeso da squadra ma davanti – aggiunge Italiano – dobbiamo essere più concreti. Le partite non vanno complicate in questa maniera, risultati così rotondi non fanno bene ma bisogna subito dimenticare e ripartire. Le opportunità le abbiamo avute, non può finire 4-0 una partita così ma può capitare quando cerchi di recuperare. Già da domani guarderemo alla partita col Milan: i tre punti sono importanti, siamo lì dall’inizio dell’anno e peccato per oggi dove avevamo un recupero e non siamo riusciti ad approfittarne. È un campionato che se si dovesse concludere con un piazzamento europeo sarebbe straordinario”.