domenica, 5 Febbraio 2023
- Pubblicità -
HomeSezioniFiorentinaDybala stende la Fiorentina

Dybala stende la Fiorentina

Gara compromessa dall’espulsione dopo 24 minuti di Dodo. In inferiorità numerica i viola si arrendono alla Roma

-

- Pubblicità -

La Fiorentina perde una gara importante contro la Roma. Dybala decisivo con una doppietta grazie a due assist di Abraham. Viola che hanno giocato gran parte della gara in 10 per l’espulsione di Dodo dopo 24 minuti di gioco. Un’espulsione che ha compromesso la gara degli uomini di Italiano che non hanno mai inciso. In attacco vengono schierati Jovic con Ikonè e Kouamè ma proprio l’ex giocatore del Real Madrid è stato poi sostituito a metà gara da Nico Gonzalez. Mourinho si affida al duo Dybala e Abraham per scardinare a difesa viola.

La partita

Come accennato la gara della Fiorentina cambia completamente dopo 24 minuti di gioco. Dodò entra male su Zalewski e costringe l’arbitro Guia a estrarre il secondo cartellino giallo nel giro di 20 minuti ai danni del brasiliano. La Fiorentina, in dieci uomini, non riuscirà mai a rendersi veramente pericolosa davanti a Rui Patricio. A sbloccare il match è Paulo Dybala, che di sinistro al volo, al 41’ su sponda di Abraham, realizza il gol dell’1-0. Si va al riposo con i giallorossi in vantaggio.

- Pubblicità -

Poco cambia nella ripresa con ritmi molto lenti e poche occasioni degne di nota. All’83’ Abraham penetra in area servendo Dybala che facilmente segna il 2-0. Per i viola si segnala un colpo di testa, proprio al 90’ di Milenkovic, deviato in angolo e che poteva rendere meno dolorosa la sconfitta.

L’allenatore

Deluso Vincenzo Italiano. “Lascio Roma con molto dispiacere soprattutto per chi è venuto qui, l’espulsione ha rovinato una partita potenzialmente spettacolare. Devo fare i complimenti ai miei ragazzi, l’abbiamo mantenuta viva ma non puoi giocare 75 minuti in inferiorità numerica, archiviamo e pensiamo alla prossima, la decisione affrettata – commenta il tecnico – ha rovinato la partita, era un po’ che non rimanevamo in 10”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -