venerdì, 3 Dicembre 2021
HomeSezioniFiorentinaEntra Babacar e la Fiorentina...

Entra Babacar e la Fiorentina espugna il Bentegodi

La Fiorentina conquista la seconda vittoria consecutiva a Verona contro il Chievo. Un 2-1 che rilancia le ambizioni europee della squadra viola al termine del girone d’andata. Sesto posto, 30 punti, a soli tre lunghezze da Lazio e Samp che sono al terzo posto. Decide Babacar al 93’.

-

La Fiorentina vince a Verona (2-1) contro il Chievo chiudendo il girone d’andata a quota 30 punti. Al Bentegodi decidono le reti di Gonzalo Rodriguez al 35’ e soprattutto quella di Babacar al 93’. Inutile la rete clivense di Pellissier del momentaneo 1-1. Maran propone in difesa Frey, Gamberini, Cesar e Zukanovic. A centrocampo sono Birsa e Schelotto a presidiare gli esterni con Izco ed Hetemaj in mediana. Davanti fiducia a Pellissier e Paloschi. Montella deve rinunciare all’ultimo minuto a Pizarro che, a causa di un problema fisico, va solo in panchina. Davanti a Tatarusanu  schiera Tomovic, Rodriguez e Basanta. Joaquin e Pasqual sono confermati sugli esterni, Badelj a centrocampo con Mati Fernandez e Borja Valero. In attacco Gomez e Cuadrado.

 

Primo tempo

 

Parte bene il Chievo che al 2’ minuto cerca subito il gol. Schelotto  è subito pericoloso dalla distanza con una botta di destro che Tatarusanu devia in angolo. La Fiorentina però si riorganizza subito e, al 5’, c’è un cross di Borja Valero per Mario Gomez che, da ottima posizione, alza troppo il colpo di testa. Al 10’ ancora Borja Valero per Gomez: il tedesco sbaglia ancora la mira di testa a pochi metri dalla porta clivense. La Fiorentina inizia inesorabilmente a prender campo e riesce a trovare più spesso il fondo con Pasqual e Joaquin. Proprio da una bella sortita dell’ala iberica scaturisce il corner che porta al vantaggio dei gigliati. Al 35' è Mati Fernandez a battere dalla bandierina, il pallone arriva a Tomovic che prova la sponda verso la porta del Chievo, sul pallone si avventa Gonzalo Rodriguez che in spaccata trova l’1-0. La risposta del Chievo è immediata e già al 36’ potrebbe arrivare il pareggio, sulla conclusione a botta sicura di Schelotto è però ancora decisivo Gonzalo Rodriguez che mura l’avversario. Si va al riposo con la Fiorentina avanti per 1-0.

 

Secondo tempo

 

Dopo un inizio di ripresa sulla falsariga di come si era chiuso il primo tempo, Maran cambia il Chievo ed approfitta dei tanti errori che i viola commettono in zona gol.  Al 56’ Joaquin ancora protagonista con un assist per Mati Fernandez, il cui piazzato è deviato miracolosamente in angolo da Bizzarri. Al 67’ grande azione viola coronata dal cross rasoterra di Pasqual sul quale Tomovic manca la correzione in porta per una questione di centimetri. Il Chievo Verona si rende pericoloso al 72’ quando trova il pareggio con Pellissier che si avventa su un pallone toccato di testa in area da Paloschi e di destro fulmina Tatarusanu. La Fiorentina cerca la reazione ma ha perso lucidità ed al 78’ rischia di capitolare quando Tatarusanu deve compiere un doppio miracolo su Paloschi e Pellissier per evitare il vantaggio gialloblù. Quando la partita sembra ormai destinata a chiudersi sul risultato di parità, Babacar al 93’ (entrato al posto di Gomez) su cross di Joaquin, trova di testa il tocco preciso che beffa Bizarri e regala ai viola i tre punti.

 

L’allenatore

 

Vincenzo Montella felice a fine gara. “La squadra ha avuto la forza di volere la vittoria. Spero che a Babacar faccia bene questo gol. Credo che la squadra si specchi un po’ troppo quando ha la partita in pugno. Siamo partiti in maniera timida, nel primo tempo – commenta Montella – anche senza concedere grandi occasioni, ho notato una leggera supremazia del Chievo che mi ha dato noia. Al termine del girone d’andata la posizione è abbastanza buona, ma dobbiamo tutti dare di più e fare meglio”.

Ultime notizie