lunedì, 21 Settembre 2020
Home Sezioni Fiorentina Fiorentina, avanti così!

Fiorentina, avanti così!

Jovetic e Gilardino regalano la vittoria alla Fiorentina. La formazione di Prandelli rimane quarta per un'ora e mezza, fino alla rete di Thiago Motta che permette al Genoa di uscire vittorioso dal campo della Reggina.

-

Riecco la Fiorentina dell’ultimo minuto. Quella poco incisiva nel primo tempo e molto più reattiva nella ripresa. Un copione già visto ma, ora come ora, senza il gioco di una volta e senza i 6/11 della squadra, può andare bene lo stesso. Arriva, finalmente, il primo gol in maglia viola di Jovetic. Arriva anche il 16esimo centro in campionato di Gila, che mette così fine al suo periodo di astinenza da gol.

La Fiorentina arriva ridotta a Bergamo. Oltre a Mutu, Felipe Melo, Jorgensen, Kroldrup e Gamberini, Prandelli è costretto a rinunciare a Comotto, colpito da un attacco di gastroenterite virale nel pre-partita. Difesa, quindi, ulteriormente rimaneggiata, con Donadel che si improvvisa terzino destro e Zauri centrale a far coppia con Dainelli. Nel centrocampo a tre, Kuzmanovic affianca Almiron e Montolivo. Davanti spazio al tridente con Semioli, Gilardino e Jovetic. Primo tempo povero di occasioni da gol, merito delle due formazioni che chiudono bene gli spazi e adottano le giuste contromisure sugli avversari. L’Atalanta, orfana di Doni, racchiude ogni suo spunto pericoloso sui piedi di Floccari e dell’ex viola Valdes.

Inizio di ripresa shock per la Fiorentina. Al 4′ il neo-entrato Plasmati, grazie alla deviazione involontaria di Zauri, batte Frey e porta in vantaggio i nerazzurri. La Fiorentina reagisce subito con Gilardino, ma la rete viene annullata da Trefoloni per fuorigioco inesistente. Prandelli gioca la carta Bonazzoli al posto di Almiron. Al 12′ l’azione che cambierà la partita. Gilardino viene atterrato in area da Peluso. Per Trefoloni non c’è dubbio, rigore e cartellino rosso per il difensore nerazzurro. Prandelli dalla panchina ordina a Jovetic di battere dal dischetto. Il montenegrino non tradisce le aspettative del tecnico e dei tifosi e la butta dentro per la rete del pareggio. Da qui la formazione viola gioca completamente nel centrocampo avversario. Vanno alle conclusioni ancora Jovetic e Bonazzoli. Prandelli vuole la vittoria e al 27′ toglie Jovetic per Vargas, nel tentativo di mettere più palloni sulla testa dei due attaccanti. La rete della vittoria la trova Gilardino, a due minuti dalla fine, cogliendo il bell’assist di Semioli dalla corsia di destra.

Finisce così, con una vittoria importante per il morale, non per la classifica, visto che Genoa e Roma sono uscite vittoriose rispettivamente dalle sfide con Reggina e Bologna.

Ultime notizie

Florence Korea Film Fest 2020: da Seul con amore

Storie di crimine, spietati affreschi sociali, famiglie in conflitto. Dopo il trionfo di “Parasite”, il Korea Film Fest torna in sala e online

Il più grande uomo scimmia del Pleistocene. La recensione

Un libro originale, insolito e divertentissimo che vi catapulterà nelle prime fasi della Preistoria, facendovi immergere completamente nelle vicende di una famiglia primordiale

Ristorante Le Lune di Firenze: piatti nel vivaio e un menù “agricolo”

Sulla via che porta a Fiesole c'è un ristorante-vivaio che porta in tavola i prodotti locali. Specializzato nella produzione di olio, carne biologica Chianina IGP, tartufo bianco e cacciagione

Le sculture di Kevin Francis Gray al Museo Bardini di Firenze

Prosegue il progetto di promozione dell'arte contemporanea a Firenze con la mostra di Gray allestita nelle sale del Museo Bardini