La Fiorentina si complica la vita contro il Paok Salonicco in una gara nella quale bastava un pareggio per passare direttamente da prima ai sedicesimi di finale di Europa League. I viola vanno sotto di due reti contro gli ellenici, poi trovano il pareggio (dopo due traverse) con le reti di Bernardeschi e Babacar. Nel finale Rodrigues gela la squadra di Sousa. Nell’ultimo turno alla Fiorentina basta il pareggio in Azerbaigian ma aveva al Franchi il dovere di non complicarsi la vita. Il tecnico viola sceglie in porta Lezzerini al posto di Tatarusanu. In difesa Sousa schiera Astori-Rodriguez con Tomovic e Milic sulle fasce. In attacco Babacar dà un turno di riposo a Kalinic con Tello-Vecino-Bernardeschi a supporto. In regia Cristoforo e Badelj. Il Paok deve fare a meno di Pereyra ed al suo posto gioca Koulouris affiancato in attacco da Campos e Rodrigues.

Primo Tempo

I greci partono subito molto bene imponendo il gioco ai viola. Dopo soli 6’ il Paok trova il vantaggio con Shakhov che su una respinta in tuffo di Lezzerini (che respinge sui piedi del giocatore avversario) non sbaglia e porta in vantaggio la propria squadra. Al 18’ Bernardeschi lascia partire un gran sinistro che colpisce prima la traversa e poi il palo. Dopo tre minuti è Cristoforo a colpire la traversa. Al 25’, mentre la Fiorentina sta cercando il pareggio, arriva la seconda rete ellenica. E’ Djalma Campos a siglare il 2-0 per il Paok. Al 32’ è Bernardeschi ad accorciare le distanze; dal limite tira di sinistro all’angolino dove Brkic non può arrivare. Si va al riposo col Paok avanti 2-1.

Secondo Tempo

In apertura di ripresa arriva il pareggio per la Fiorentina. Babacar lanciato da Astori, al 49’, non sbaglia e porta in parità la propria squadra con un bel destro. Al 52’ è Tomovic a salvare la porta viola dopo uno svarione di Lezzerini. Al 75’ Paok ancora pericoloso con Thiam ma mentre la qualificazione appare un affare già fatto arriva la beffa nei minuti di recupero. Al 92’ Rodrigues fa tutto da solo, evita Tomovic, e segna il gol del 3-2. Per avere la certezza matematica del primo posto la Fiorentina dovrà andare a fare almeno un punto sul campo del Qarabag nell’ultimo turno di questa fase a gironi di Europa League.

L’allenatore

Deluso l’allenatore viola Paulo Sousa: “Abbiamo fatto tutto per vincere questa partita strana. Sapevamo che il loro contropiede ci poteva mandare in difficoltà e così è stato. La squadra è stata capace di costruire occasioni chiare anche nel primo tempo, ma non siamo riusciti a fare gol subito. E’ stata comunque in crescita durante tutta la partita. L’ultimo gol – conclude Sousa – è stato una grande delusione. La sfortuna, soprattutto all’inizio della partita e alla fine, non ci ha permesso di arrivare al risultato”.