Non solo. Frey sferza anche la sua squadra per un 2009 di successi. “Stiamo facendo un ottimo lavoro e tutti questi complimenti nei confronti del reparto difensivo ci fanno un enorme piacere. Stiamo crescendo, abbiamo superato tante difficoltà e adesso dobbiamo andare avanti ed affrontare la parte più difficile di questa stagione. Il nostro primo obbiettivo è il Lecce. Con un buon risultato avremo modo di affrontare le altre gare che ci aspettano con più serenità”.

Il portierone viola si pone anche degli obiettivi. “Mi auguro di rimanere a lungo tra i più forti portieri al mondo, ma per continuare a farne parte devo fare in modo di essere sempre protagonista nella mia squadra, visto che non faccio più parte del giro della nazionale francese. Ho chiuso la mia parentesi con la nazionale per concentrare le mie forze solo per la maglia viola. Non voglio accontentarmi, ma cercare di migliorare sempre di più. Purtroppo come squadra abbiamo ancora vinto poco, ma fino ad adesso è stato tutto magnifico. Siamo un gruppo unito, siamo sempre stati compatti anche nei momenti di difficoltà e questo è sintomo di grande maturità. Non vedo l’ora di entrare nella storia di Firenze e della Fiorentina” ha detto ancora Frey. “Per quanto riguarda questa stagione non faccio pronostici – ha aggiunto il numero 1 viola – ma a giugno faremo i nostri conti, certo se andiamo avanti così potremo mettere in difficoltà le grandi squadre“.