La Fiorentina è fuori dalla Coppa Italia. Brutta sconfitta (2-1) contro l’Atalanta

La Fiorentina ha perso 2-1 a Bergamo contro l’Atalanta la gara di ritorno della semifinale di Coppa Italia non riuscendo nel miracolo di recuperare il 3-3 dell’andata al Franchi. Il 25 aprile i viola sono fuori da tutto

Triste semifinale di ritorno di Coppa Italia per la Fiorentina che delude a Bergamo uscendo sconfitta per 2-1 al termine di una gara giocata giusto nei primi 15 minuti del primo tempo e pochi minuti ad inizio ripresa. L’Atalanta, reduce dalla vittoria col Napoli e con due giorni in meno di riposo, ha mostrato più gioco e maggior carattere approdando alla finale del 15 maggio quando affronterà la Lazio. La squadra viola dopo un avvio promettente con gol di Muriel subisce un rigore, realizzato dall’ex di turno Ilicic, si disunisce e si demoralizza; tenta un tiepido recupero ad inizio secondo tempo ma poi una “papera” di Lafont regala il raddoppio al’Atalanta che chiude la gara. Montella sceglie ancora Gerson a centrocampo e continua a dare fiducia in avanti a Chiesa con Muriel e Mirallas tenendo in panchina Simeone. Gasperini schiera la squadra migliore con Zapata e Gomez in avanti.

Primo Tempo

La partita inizia con una Fiorentina decisa a fare bene. A 3’ c’è un filtrante di Chiesa per Muriel che si invola verso la porta dell’Atalanta e batte Gollini. Vantaggio viola immediato. Dopo tre minuti ci prova Chiesa ma il tiro finisce a lato. All’11’ è Veretout a farsi parere un tiro da Gollini. Al 13’ Ceccherini commette fallo su Gomez in area di rigore. Dagli undici metri è Ilicic a superare Lafont per l’1-1. Da questo momento la Fiorentina smette di giocare e l’Atalanta si limita ad amministrare il gioco tentando fugaci iniziative in attacco. Al 38’ ci prova Castagne su passaggio di Ilicic ma il colpo di testa manca lo specchio della porta. Al 44’ è sempre Ilicic a sprecare una grande occasione sparando la sfera alta sopra la traversa. Si va al riposo sull’1-1.

Secondo Tempo

La Fiorentina, come ad inizio gara, prova a giocare di più. Al 48’ Muriel serve Benassi che spreca calciando verso Gollini che para. Sul capovolgimento di fronte è Gomez ad impegnare Lafont che però riesce a parare. Al 60’ Zapata prova la conclusione che finisce di poco a lato.

‘Atalanta affronterà la Lazio in finale di Coppa Italia, giorno 15 maggio. Alla Fiorentina non è bastato il goal iniziale di Luis Muriel. Al 68’ tiro rasoterra di Gomez dal vertice destro dell’area, Lafont compie un’autentica papera non trattenendo la sfera e facendosela passare sopra il corpo regalando la seconda rete all’Atalanta. E’ il 2-1 che chiude la gara. Al 75’ ci prova Chiesa ma la palla finisce alta. La Fiorentina è fuori dalla Coppa Italia ed è fuori da qualsiasi traguardo stagionale. I nerazzurri accedono alla finale di Coppa Italia dopo ventitré anni.

L’allenatore

Montella pensa già alla prossima stagione. “C’è tanto rammarico, perché la squadra ha giocato con il cuore. Potevamo andare sul 2-0, ma abbiamo perso su un rigore evitabilissimo ed un gol su un infortunio. Faccio fatica a ricordare tutte le nostre occasioni, abbiamo giocato come l’avevamo preparata. Serviva la partita perfetta e ci siamo andati vicini, ci è mancata anche un pizzico di fortuna. Ci credevamo e volevamo vincere per i nostri tifosi e la città, ma non ci siamo riusciti. La squadra a livello fisico ha tenuto bene, ci è mancato essere un po’ più risolutivi nell’ultimo passaggio. Dobbiamo assorbire questa delusione – conclude il tecnico viola – e poi pensare al Sassuolo e iniziare a programmare il futuro”.