domenica, 3 Marzo 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniFiorentinaLa Fiorentina in semifinale di...

La Fiorentina in semifinale di Coppa Italia. Decisivi ancora i rigori

L’errore di Posch regala ai viola il passaggio tra le fantastiche quattro che si contenderanno la coppa nazionale

- Pubblicità -

-

- Pubblicità -

Una gara non bella tra due squadre che non sono riuscite a superarsi per 120 minuti. Poi la serie dagli 11 metri hanno decretato il successo degli uomini di Italiano. Questo l’ordine dei gol: Ferguson (Bologna), gol; Mandragora (Fiorentina), gol; Zirkzee (Bologna), gol; Arthur Melo (Fiorentina), gol; Orsolini (Bologna), gol; Milenkovic (Fiorentina), gol; Calafiori (Bologna), gol; Mina (Fiorentina), gol; Posch (Bologna), errore; Maxime Lopez (Fiorentina), gol. Finale analogo a quello già vissuto negli ottavi di finale, sempre allo stadio Artemio Franchi, contro il Parma. Italiano sorprende tutti ad inizio gara con una formazione completamente diversa: tre difensori centrali: Milenkovic, Quarta e Ranieri davanti a Christensen, quattro centrocampisti con Kayode, Duncan, Maxime Lopez e Biraghi, due esterni Ikonè e Barak e Betran di punta. Thiago Motta si affida ai titolari con Ferguson e Orsolini e Zirkzee come terminale offensivo.

La partita

Decisamente più pericoloso il Bologna ad inizio gara. Al 34’ Orsolini riesce a servire Zirkzee che beffa Milenkovic con una finta e calcia ma coglie la traversa. Al 50’ è invece Orsolini a colpire il palo per il Bologna. La Fiorentina fa fatica a concretizzare ma proprio nei minuti finali colleziona un paio d’occasioni. All’84’ il tiro di Nzola viene respinto, la palla finisce a Kayode che stoppa e tira ma la difesa felsinea si salva. Al 95’ Quarta sfrutta un rimpallo su tiro di Lopez ma Skorupski para. Al ’93 Calafiori, inarrestabile, avanza per tutto il campo, palla per Zirkzee che calcia col sinistro sul primo palo: Christensen devia sul palo. Al 102’ Nzola pesca Quarta in area sugli sviluppi di una palla ferma, diagonale debole al volo che finisce tra le braccia di Skorupski. Al 109’ cross di Mandragora in area, svetta Kayode ma sbaglia e devia invece di insaccare in rete. Si va ai rigori con Posch che sbaglia il quinto rigore dopo otto penalty segnati: Maxime Lopez segna il quinto per la Fiorentina, portando i viola avanti in Coppa Italia. È  la prima squadra semifinalista di questa stagione.

- Pubblicità -

L’allenatore

Soddisfatto, a fine gara, Vincenzo Italiano. “Partita intensa, ricca di emozioni, loro bene all’inizio e noi alla fine, Kayode ha avuto una chance importante nel secondo supplementare. Nessuna delle due ha speculato, siamo contenti ma ho fatto i complimenti a Thiago. In Coppa Italia, il primo anno abbiamo affrontato la Juve, l’anno scorso andò meglio con la Cremonese – ricorda Italiano – quest’anno in semifinale affronteremo o Atalanta o Milan: comunque vada caschi male, è tutto aperto anche su questo fronte. Siamo riusciti a fare questa prima parte di stagione con poca presenza degli attaccanti in termini di gol, quelli fanno la differenza e mi auguro che miglioreranno, è il loro mestiere e penso lo sappiano fare, bisogna sbloccarli. Abbiamo però tanti uomini in zona gol e questo spiega i nostri numeri. Oggi lasciavamo lo sfogo sugli esterni a Kayode e Biraghi, loro tenevano il pallino del gioco ma poi siamo venuti fuori alla grande. Abbiamo giocato 24 ore dopo di loro in campionato, sottolineo anche questo, ci siamo preparati in poco tempo. E ora giochiamo domenica, per fortuna abbiamo un bel manto erboso, giardinieri al lavoro.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -