sabato, 8 Agosto 2020
Home Sezioni Fiorentina La Juve batte i viola...

La Juve batte i viola solo grazie ai rigori

Schifato dell’arbitraggio, a fine gara, Rocco Commisso.

-

La Juventus batte la Fiorentina (3-0) grazie a due rigori (il secondo molto generoso) di Ronaldo ed un gol nei minuti finali di De Ligt quando ormai la gara era già decisa. Bianconeri che non propongono cose trascendentali ma approfittano di un fallo di mano in area di Pezzella al 40’ per passare in vantaggio. Approfittano di un arbitraggio fin troppo compiacente di Pasqua che s’inventa un rigore inesistente al 79’ e poi chiude nel finale. Spicca, tanto per cambiare, solo la figura di Ronaldo. Fiorentina molto attenta nel primo tempo, ma più cuore che idee, e sconfitta solo da due episodi. Iachini senza Caceres e Milenkovic in difesa lancia Igor accanto a Pezzella e Ceccherini. A centrocampo, assente Castrovilli, spazio a Ghezzal con Chiesa e Cutrone in attacco. Sarri ha a disposizione tutti gli effettivi e sceglie Douglas Costa accanto ad Higuain e Ronaldo.

Primo Tempo

La prima conclusione della partita è Pulgar che, al 9’, con un destro a giro trova attento Szczesny. Al 23’ Chiesa cerca il gol con un tacco in allungo e Szczesny che compie un mezzo miracolo. Ci prova anche Lirola con un tiro molto pericoloso e poi Ghezzal con un cross. Al 27’ Betancur impegna Dragowski che blocca. Al 37’ la svolta a favore della Juve. Su una conclusione di Pjanic c’è il tocco di mano in area di Pezzella. L’arbitro Pasqua si reca al Var ed indica il dischetto di rigore. Ronaldo segna nonostante Dragowski sia in traiettoria. Si va al riposo con i bianconeri avanti.

Secondo Tempo

Nella ripresa i bianconeri non crescono troppo ma aumentano un po’ di ritmo e, al contrario, la Fiorentina pare un po’ meno convinta dei propri mezzi. Al 55’ Dalbert serve Benassi ma è brava la difesa della Juve ad evitare il peggio. Al 64’ si vede la Juve con Higuain che scocca un gran tiro ravvicinato che Dragowski riesce a parare d’istinto. Al 77’ Betancur entra in area, Ceccherini lo contrasta regolarmente. L’arbitro Pasqua viene richiamato al Var ma decide per un rigore che non c’era. Una decisione penalizzante per i viola. La stessa moviola conferma l’errore del direttore di gara. Ronaldo segna il bis. Al 92’ de Ligt, di testa, sigla il 3-0 finale.

La protesta del Presidente

Il presidente della Fiorentina Rocco Commisso

Protesta veemente di Rocco Commisso, a fine gara, che si è detto disgustato dall’arbitraggio. “Sono disgustato. Io credo che una squadra che ha 350 milioni di ingaggi non ha bisogno degli arbitri, la Juve è fortissima, lasciate che la partita la vinca sul campo, non per i regali che concedono gli arbitri. Non è giusto per il calcio italiano, queste gare vanno in tutto il mondo, quando vedono queste porcherie cosa pensano? Sono disgustato. Le gare in Italia sono decise dagli arbitri, non si può andare avanti così. Con il Genoa non ci hanno dato rigore, con l’Inter non ci hanno dato rigore, oggi – ha aggiunto il presidente viola – ci hanno dato due rigori contro, forse il primo ci stava ma il secondo sicuramente no. Quando i rigori ci sono non vanno al Var qui il rigore non c’era e sono andati al Var e la decisione è stata quella che è stata”.

L’allenatore

L'allenatore della Fiorentina Beppe Jachini

Giuseppe Iachini a fine gara. “Per noi è la terza partita in una settimana, e per i ragazzi è stato un grande dispendio. Abbiamo fatto una grande partita, concedendo poco, ma in alcuni aspetti siamo stati poco lucidi. Nel secondo tempo abbiamo provato ad attaccare più alto, ma non siamo stati bravi. Siamo un gruppo giovane, ma devo fare i complimenti ad i ragazzi, che hanno tenuto bene il campo. Abbiamo concesso pochissimo ad una grande squadra”.

Ultime notizie

Bonus baby sitter anche ai nonni, arriva la proroga per agosto

C'è ancora tempo per richiedere il bonus straordinario per baby sitter e centri estivi

Coronavirus Toscana: mappa, dati e nuovi casi di oggi (7 agosto)

Tutto quello che c'è da sapere sull'andamento dei casi di Covid-19 nella nostra regione: la mappa, i nuovi contagi, i dati per provincia pubblicati nel nuovo bollettino della Regione

Ancora 13 nuovi casi in Toscana ma nessun decesso: il bollettino sul coronavirus del 7 agosto

Altri 13 casi e aumenti in 7 delle 10 province: dati e notizie di oggi, 7 agosto, sul coronavirus in Toscana

Bonus maggio: i 1000 euro a tutti i professionisti delle casse private con il dl agosto

Con il dl agosto il bonus 1000 euro di maggio sarà riconosciuto in automatico a tutti i professionisti delle casse private