giovedì, 1 Giugno 2023
- Pubblicità -
HomeSezioniFiorentinaLavori per il nuovo stadio:...

Lavori per il nuovo stadio: Fiorentina fuori dal Franchi per 2 anni

L'annuncio del sindaco Dario Nardella. Tutte le opzioni per il trasferimento della squadra viola

-

- Pubblicità -

La Fiorentina avrà presto il nuovo stadio ma per un paio di stagioni, dalla metà del 2024 alla metà del 2026, dovrà giocare lontano dal Franchi. Proprio per i cantieri e la necessità di tenerli distinti dalle partite della squadra viola. È quanto ha annunciato il sindaco Dario Nardella in occasione della giunta programmatica.

In estate i primi lavori propedeutici al nuovo stadio della Fiorentina

Il sindaco Nardella, sul nuovo stadio della Fiorentina, ha detto che la scelta prioritaria è che la Fiorentina giochi fuori dal Franchi per due campionati, dalla metà del 2024 alla metà del 2026. Nardella ha rivelato di aver parlato di questa opzione con il direttore generale viola Joe Barone. “Cominceremo i lavori propedeutici al Franchi già questa estate – ha spiegato -. Poi le cose più visibili si cominceranno a vedere a dicembre. Nei primi sei mesi del 2024 comunque la Fiorentina continuerà a giocare nel suo stadio”. Sulla procedura di gara per il Franchi Nardella ha detto che sono arrivate numerose proposte.

- Pubblicità -

Dove giocherà la Fiorentina?

Con i lavori per il nuovo stadio in corso la Fiorentina dovrà quindi scegliere un impianto alternativo. Uno sforzo di due anni per poi avere un impianto moderno, efficiente, un sogno per i tifosi. Al momento sono due le opzioni principali, entrambe fuori dalla Toscana. La prima porta a Modena: lo stadio Braglia ha una capienza di 20mila spettatori ed è stato fatto recentemente. Potrebbe essere la prima scelta anche perché non ci sarebbero problemi per ospitare i tifosi viola, sia come rapporti tra le tifoserie che come capienza.

Difficile che ci siano 21mila abbonati come nell’ultimo anno ma comunque i tifosi seguiranno comunque la squadra, seppur magari in numero minore. La seconda opzione è lo stadio Mapei di Reggio Emilia, altro impianto nuovo, con una capienza accettabile. Sembra sfumata l’ipotesi Empoli, anche se era quella più vicina.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -