venerdì, 19 Agosto 2022
HomeSezioniFiorentinaMontolivo, parole da capitano: "Consapevoli...

Montolivo, parole da capitano: “Consapevoli della nostra forza”

Ieri, prima dell'amichevole contro il Fiesole Caldine, ha parlato Riccardo Montolivo, che farà di tutto per essere già in campo sabato contro il Bari. "Siamo delusi, ma non abbiamo paura. Mihajlovic è il meno responsabile per questa situazione. Mutu scalpita per tornare, ma non deve essere visto come il salvatore della patria: tutti dobbiamo dare di più".

-

Pubblicità

Parla Montolivo, e parla da capitano. Il centrocampista viola, assente a Genova, è al lavoro per tornare in campo già nell’anticipo di sabato contro il Bari, nonostante le non perfette condizioni fisiche.

AL LAVORO. Per prima cosa, come sta Montolivo? “Sto facendo di tutto per rientrare in gruppo ed essere a disposizione per sabato. Io sono ottimista, valuteremo nei prossimi giorni”.

Pubblicità

LA SQUADRA. E la squadra? C’è paura per questa inaspettata posizione di classifica? “Paura no – risponde Montolivo – sicuramente grande delusione alla fine della gara contro la Samp, ma già da lunedì la squadra ha messo da parte tutto per preparare al meglio la partita contro il Bari. Potenzialmente – continua il capitano – siamo una squadra da Europa, ma in questo momento non essendo tutti al meglio dobbiamo giocare di mentalità”.

IL FUTURO; MIHAJLOVIC E MUTU. E sul suo futuro cosa dice Montolivo? “In questo momento credo che sia utile parlare di Fiorentina”. Di Mihajlovic? cosa dice? “Con lui c’è grande feeling, penso che sia il meno responsabile di questa situazione”. E di Mutu? “Adrian scalpita, ha tanta voglia. Noi però non lo consideriamo il salvatore della patria, perchè ognuno di noi ha il dovere di dare di più”.

Pubblicità

BARI. Poi la chiusura sul Bari. E qui Montolivo non ha dubbi: “Sarà una partita delicata, ma dobbiamo uscire vincitori”.

Pubblicità

Ultime notizie