Divisione della posta in palio tra Samp e Fiorentina che, al Luigi Ferraris, hanno recuperato la prima giornata rinviata a seguito della tragedia del Ponte Morandi che ha duramente colpito la città di Genova. Un pareggio (1-1) che rispecchia l’andamento del match. Primi 45 minuti con i viola a dominare e che passano in vantaggio grazie a Simeone, seconda parte della gara con i blucerchiati che si fanno apprezzare e pareggiano con Caprari. Una partita che non ha deluso le aspettative, con le due squadre che fin dai primi minuti si sono sfidate a viso aperto.

Primo Tempo

La Sampdoria parte bene ma la Fiorentina è brava a prendere subito le misure e ad imporsi nella prima vera azione da gol. Al 13’ cross di Biraghi dalla sinistra per Simeone che, nel frattempo, sfugge alla marcatura di Andersen e beffa Audero con un gran colpo di testa in tuffo. E’ l’1-0 viola. Al 25’ è sempre Biraghi a servire Simeone ma questa volta Audero devia in angolo. Al 28’ si vede la Samp con Murro che serve Caprari ma il rigore in movimento si perde sul fondo. Al 32’ Chiesa serve Pjaca ma Audero si rifugia ancora in corner. Al 41’ occasione blucerchiata con Caprari che, su punizione, becca la traversa. Si va al riposo con i fiorentini avanti di una rete.

Secondo Tempo

Dopo qualche sfuriata iniziale della Fiorentina è la Sampdoria a prendere il comando del gioco. Al 60’ apertura di Barreto per Caprari che stoppa e dal limite lascia partire uno tiro a giro sul quale Dragowski non può nulla. E’ il pareggio ligure. Al 74’ ancora una punizione velenosa di Ramirez che però si perde sul fondo. Pioli fa esordire Mirallas ed il giovane Sottil ed è proprio il belga che ci prova all’86’ ma il tiro di Mirallas finisce sul fondo. In pieno recupero è Milenkovic a tentare il colpo a sorpresa ma Audero devia ancora in angolo. Sia la Samp che la Fiorentina avevano la ghiotta occasione di agganciare Napoli e Spal al secondo posto a quota nove. Il pareggio, giusto, muove la classifica ed accontenta entrambe le contendenti.

L’allenatore

Stefano Pioli nel post partita conferma la propria soddisfazione per la gara dei viola. “Una bellissima partita, tra due squadre che hanno lottato su ogni pallone e provato a vincere. C’è rammarico di aver terminato i primi 45’ sull’1-0, avremmo dovuto raddoppiare. Ci stava soffrire un attimo, peccato per come abbiamo preso il gol, ci siamo fatti trovare impreparati con un errore in disimpegno. Comunque – continua il tecnico – sono molto soddisfatto della squadra, stasera mi è piaciuta molto. È la risposta che volevo dopo Napoli, in cui avevamo fatto comunque una prestazione sufficiente”.