sabato, 2 Marzo 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniFiorentinaSolo un pareggio con l’Udinese...

Solo un pareggio con l’Udinese ma la Fiorentina difende il quarto posto

Un punto conquistato in rimonta con le reti di Beltran e Nzola, su rigore. Striscioni polemici in Curva Fiesole

- Pubblicità -

-

- Pubblicità -

Segna Beltran su colpo di testa grazie ad un cross del neo entrato e neoacquisto Faraoni. Recupera poi Nzola su rigore. La Fiorentina conquista solo un punto contro l’Udinese. Per i friulani in gol Lovric e Thauvin. In Curva Fiesole striscioni contro il sindaco per la vicenda stadio, contro la scelta di voler far giocare la Supercoppa in Arabia Saudita e contro chi critica la società viola. Vincenzo Italiano lascia a riposo Milenkovic ed Arthur, entrati poi nella ripresa, Brekalo e Ikonè in attacco con Bonaventura trequartista  mentre Gabriele Cioffi sceglie Pereyra alle spalle di Lucca in attacco.

La partita

Più Udinese ad inizio partita ma se i friulani sono stati padroni del campo nel primo tempo, alla fine sono stati gli uomini di Italiano a sfiorare la vittoria con Bonaventura, fermato soltanto dal palo. Al 10’ subito un contropiede dell’Udinese con Lovric che salta Ranieri e segna l’1-0. Al 23’ Wallace anticipa Quarta e serve Lucca ma Terracciano para. Al 29’ ancora occasione per l’Udinese con Kamara che serve Pereyra ma è ancora Terracciano a parare il tiro. Poi è Samardzic a rendersi pericoloso su due calci piazzati consecutivi. Al 51’ si vede la Fiorentina con un tiro di Mandragora e Okoye para. Al 55’ il pareggio. Cross di Faraoni, appena entrato, per Beltran che segna di testa per l’1-1. Al 63’ punizione di Thauvin e Terracciano para in due tempi. Ed è proprio Thauvin a trovare il 2-1 sul assist di Lovric al 72’. All’85’ mano in area di Ferreyra su tiro di Beltrean. L’arbitro Pairetto, richiamato al Var, concede il calcio di rigore che Nzola realizza per il 2-2. Al 91’, in pieno recupero, Bonaventura scatta in contropiede ma il tiro finisce sul palo. Finisce in parità e la Fiorentina volerà subito a Riad, in Arabia Saudita, per giocare giovedì prossimo la semifinale contro il Napoli. Il giorno dopo si giocherà Inter-Lazio. La finale lunedì 22 gennaio.

- Pubblicità -

L’allenatore

Vincenzo Italiano ha commentato il pareggio con l’Udinese. “Non ho schierato Arthur dal primo minuto perché ha avuto un problema ed è stato fuori una settimana. Lo stiamo gestendo, anche se a gara in corso è molto utile. Sono situazioni che capitano. Abbiamo preferito in mezzo al campo un po’ più di sostanza, anche se non riusciamo ad avere ritmo soprattutto nel primo tempo. Chi subentra invece, entra sempre bene. Oggi avevamo una squadra che sulle ripartenze ti fa sempre male. Mi è piaciuta la reazione, con i gol di tutti gli attaccanti anche se non abbiamo vinto. Nzola ha la sua personalità, sta venendo fuori. Faraoni ha fatto mezzo allenamento, ci ho parlato tanto e ha capito subito come ci organizziamo in campo. Prima palla assist, bravissimo. Darà una mano grossa alla squadra e a Kayode. Su Beltran – aggiunge Italiano – nel momento in cui gli attaccanti fanno gol significa che hanno fatto solo il loro dovere. Deve iniziare a lavorare diversamente, può ancora darci tanto. Il dato positivo di oggi è il gol di tutti gli attaccanti. La Supercoppa è una soddisfazione per tutti giocare contro queste squadre. Inter, Lazio, Napoli e ci siamo anche noi. Siamo davvero felici. Il Napoli è forte e da domani si parte e si lavorerà duro”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -