venerdì, 3 Dicembre 2021
HomeSezioniFiorentinaSuper Cuadrado stende il Chievo

Super Cuadrado stende il Chievo

Chievo Verona-Fiorentina 1-2

-

Terza vittoria in una settimana per la Fiorentina che dopo Juventus e Pandurii in Europa League espugna anche il Bentegodi nell’insidiosa trasferta contro il Chievo Verona.  Gli uomini di Montella agguantano il quarto posto a quota 18 punti mentre i gialloblù restano all’ultimo posto solitario della classifica con Sannino sempre più a rischio esonero. A differenza della gara europea di giovedì torna a guidare l’attacco “Pepito” Rossi, supportato da Joaquin e Cuadrado con Aquilani, Pizarro e Borja Valero pronti ad impostare l’azione. Nel Chievo Sannino invece decide di dar fiducia alla coppia Paloschi-Thereau.
PRIMO TEMPO – La Fiorentina non parte in maniera brillante. Il Chievo fa la sua partita ma i viola stentano un po’ in fase d’attacco anche se Cuadrado e Pasqual provano più volte a mettere in difficoltà la difesa clivense. Tra i gialloblù il più attivo è Dramè che, al 13′, effettua un cross per la testa di Cesar che non ha bisogno nemmeno di saltare per colpire il pallone e battere un incolpevole Neto.  E’ l’1-0. Da sottolineare però il grave errore di Savic che si perde la marcatura del centrale difensivo sloveno. Il Chievo prova subito a raddoppiare ma questa volta il cross di Dramè, che trova l’incornata di Thereau,  esce di poco dallo specchio della porta. La Fiorentina trova il pareggio proprio al 45′ con Cuadrado che approfitta di un errore di Estigarribia in ripiegamento e, dopo una corsa di quasi 50 metri, infila Puggioni con un diagonale rasoterra. E’ il 2-0 col quale le due squadre vanno al riposo.
SECONDO TEMPO – La Fiorentina riparte bene e cerca subito il gol vittoria. Ci prova Pasqual senza fortuna ed il Chievo risponde ancora con Dramè il cui cross è intercettato prontamente dalla testa di Savic. Montella inserisce Matos per Joaquin per dare maggior peso all’attacco, ma è ancora Cuadrado che, al 64′, sfrutta un assist di Rossi e anticipa Puggioni in uscita regalando il vantaggio alla Fiorentina.  E’ il 2-1. Il colombiano si fa anche male ma torna in campo dopo poco. Sannino tenta la carta Pellissier ma è la Fiorentina che nel finale va vicino al gol con un bolide dalla distanza del neo-entrato Vargas che sfiora il palo. Finisce 2-1 per i viola. Mercoledì (alle 20,45) nuova importante sfida contro il Napoli.
 
L’ALLENATORE – Vincenzo Montella in sala stampa è soddisfatto della prova dei suoi ragazzi. “Nel finale qualche lezione che abbiamo avuto in precedenza è servita. Prima di portarci in vantaggio – aggiunge Montella – abbiamo sfiorato il gol più volte. La cosa che mi è piaciuta è che la squadra è rimasta unita anche dopo lo svantaggio. Questo ci ha permesso di vincere una partita complicata per come era messa. Cuadrado è un giocatore unico per caratteristiche. Oggi ha dimostrato quanto sia importante ed eclettico. Ha segnato come esterno sinistro nel 4-3-3 e ci è andato vicino come esterno destro nel 3-5-2. La squadra ha interpretato bene la gara dopo il vantaggio, quello che abbiamo imparato nelle scorse partite ci è servito. Dobbiamo fare la corsa su noi stessi e valutare la nostra crescita. Se poi gli altri andranno più forti, ne prenderemo atto. Ci siamo meritati le ultime tre vittorie. Cosa temo del Napoli? Tutta la squadra. Hanno tanti giocatori di talento. Stiamo crescendo al di là della classifica”.

Ultime notizie