Prosegue la striscia positiva della Fiorentina che batte anche il Crotone e porta a quattro le vittorie consecutive grazie ai gol di Simeone nel primo tempo e di Chiesa nel secondo. Ricordato, ad inizio gara, Emiliano Mondonico allenatore che  non ha mai nascosto le simpatie per i colori viola e che è stato anche l’artefice della promozione in serie A nella stagione 2003/2004. Pioli, in piena emergenza dopo l’infortunio di Badelj, lancia Cristoforo come regista di centrocampo. Eysseric sostituisce lo squalificato Benassi, mentre Simeone viene confermato al centro dell’attacco. Nel Crotone Zenga si affida a Trotta, Stojan e Ricci in attacco.

Primo Tempo

La Fiorentina parte benissimo e dopo tre minuti passa subito in vantaggio. Il portiere calabrese Cordaz respinge la conclusione di Saponara e Simeone non sbaglia da posizione ravvicinata. Un vero gol di rapina che porta il Cholito a quota otto. Un bel segnale per l’argentino che non segnava dal 5 gennaio, match contro l’Inter. Al 9’ ci prova Saponara che apre, sulla sinistra, per Maxi Olivera che calcia malissimo e Cordaz para. L’arbitro Valeri è molto fiscale ed estrae più volte i cartellini. C’è agonismo in campo ma non così tanto nervosismo da giustificare tanta severità. Al 23’ si vede il Crotone con Stoian che effettua un cross per Benali che si libera di Cristoforo e calcia di poco a lato. Al 37’ ci riprova Saponara ma, ancora una volta, Cordaz riesce a parare. Si va al riposo con i viola avanti 1-0.

Secondo Tempo

Nell’intervallo Pioli sostituisce Cristoforo con Dabo che entra subito bene in partita. Al 55’ su cross di Eysseric è Simeone che anticipa tutti ma la sfera esce di poco a lato. Passa un minuto ed un doppio giallo per Capuano per un fallo su Chiesa lascia il Crotone in dieci. Al 62’ Saponara serve Chiesa in area di rigore, il potente sinistro sotto la traversa non lascia scampo a Cordaz per il 2-0. Pioli concede spazio anche al giovane Lo Faso, che prende il posto di Chiesa, applaudito dai tifosi. Ed è proprio il giovane che, al 76’, va al tiro ma la palla finisce sul fondo. Proprio al 90’ il Crotone ha l’opportunità di accorciare le distanze con Trotta che, a tu per tu con Sportiello, si fa ribattere il tiro dal portiere. Proprio nel recupero l’ultima occasione è per Saponara ma Cordaz para. Finisce 2-0 e martedì c’è (alle 18,30) il recupero del match non giocato contro l’Udinese per la morte di Davide Astori poi, sabato 7 aprile (alle 18) la difficile trasferta all’Olimpico contro la Roma.

L’allenatore

Soddisfatto, a fine gara, Stefano Pioli. “Ho visto un grande spirito di squadra e anche buona qualità. Simeone sentiva il bisogno di segnare, ma è sempre stato bravo a continuare a impegnarsi. Sono contento della nostra prestazione, era una gara difficile ma abbiamo tenuto bene il campo. Adesso avremo una trasferta difficilissima a Udine. Chiesa – aggiunge Pioli – è un grandissimo giovane, sta crescendo molto. L’anno scorso ha fatto vedere le sue qualità, adesso sta dimostrando di avere voglia di migliorarsi. Avrà un grande futuro e farà bene anche con la Nazionale”.