lunedì, 30 Novembre 2020
Home Sezioni Fiorentina Una gara per Borgonovo

Una gara per Borgonovo

Fiorentina e Milan si affronteranno mercoledì 8 ottobre, allo stadio Franchi di Firenze, in una gara di beneficenza per Stefano Borgonovo, ex attaccante dei due club colpito dalla Sla.

-

L’ex attaccante viola ( e rossonero) è infatti malato di Sla, ovvero di sclerosi laterale amiotrofica: una malattia conosciuta con diversi nomi, detta anche morbo di Lou Gehrig, dal nome di un famoso giocatore di baseball americano che fu la prima vittima accertata di questa patologia, o malattia di Charcot (medico francese che la descrisse per la prima volta nel 1860), o ancora malattia dei motoneuroni.

Si tratta di una malattia degenerativa e progressiva del sistema nervoso che riguarda i cosiddetti neuroni di moto (motoneuroni), sia quelli della corteccia cerebrale, sia quelli periferici a livello del tronco encefalico e del midollo spinale. Le sua cause sono tutt’ora ignote.

Dunque, l’appuntamento è per il prossimo 8 ottobre, quando i due club cercheranno di dare una mano a chi, una mano, l’ha data a loro diverse volte, buttando in rete palloni dopo palloni, oltre che a tutti coloro che si trovano nelle sue stesse condizioni. “In campo – si legge in una nota diffusa dai club – ci saranno i calciatori del Milan e della Fiorentina non convocati in Nazionale, e anche ex compagni di squadra di Stefano Borgonovo. Fiorentina e Milan invitano tutti i tifosi ad assistere numerosi all’incontro. Il ricavato della partita verrà infatti devoluto in beneficenza per finanziare le ricerche sul morbo di Lou Gherig”.

Ultime notizie

Dove vedere Milan Fiorentina in tv: Sky o Dazn?

Milan Fiorentina si terrà domenica 29 novembre alle 15.00, allo Stadio Meazza: ma dove vederla in tv, su Sky o Dazn?

“Tanti piccoli fuochi” di Celeste Ng, la recensine

Una scrittura magnificamente scorrevole, paragonabile alla nostra Elena Ferrante, che racconta la mentalità benpensate americana.

Quanti contagiati oggi in Italia: meno casi, scendono le terapie intensive

I dati del 28 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?