martedì, 27 Settembre 2022
HomeSezioniFiorentinaViola, una vittoria per l’Europa

Viola, una vittoria per l’Europa

Con due reti nei primi 11 minuti la Fiorentina batte la Roma e agguanta giallorossi e Atalanta. Decidono Gonzalez su rigore e Bonaventura

-

Pubblicità

Una Fiorentina grintosa aggredisce subito la Roma e con due reti, il primo su rigore, conquista tre punti importanti per la corsa ad un piazzamento in Europa. I viola affiancano, a quota 59, proprio i giallorossi e l’Atalanta. Alla distanza la Roma è apparsa stanca anche perché reduce dalla partita di Conference League contro il Leicester e la Fiorentina ne ha approfittato mettendosi alle spalle le ultime tre sconfitte in campionato. Alla fine Vincenzo Italiano sceglie Ikoné al posto di Saponara e Amrabat per Torreira. José Mourinho lascia in panchina Zaniolo che entrerà solo ad inizio ripresa.

Primo Tempo

Viola subito in attacco con Ikonè che approfitta di un buco di Ibanez ma tarda il tiro e si fa fermare da Smalling. Al 3’ azione personale di Nico Gonzalez che salta un avversario e poi cade in area di rigore per un contatto con Karsdorp. L’arbitro Guida lascia correre ma viene poi richiamato dal VAR e concede il rigore che lo stesso Gonzalez trasforma spiazzando Rui Patricio. Viola arrembanti all’11’ con Bonaventura che approfitta di un altro errore di Ibanez, entra in area di rigore e con il sinistro batte sul secondo palo il portiere giallorosso. È il 2-0 che tramortisce la Roma. La squadra di Mourinho cerca di riorganizzarsi ed impegna Terracciano su punizione di Pellegrini. Al 24’ segna ancora Bonaventura, ma l’arbitro annulla giustamente per fuorigioco di Biraghi. Si va al riposo con i viola avanti di due gol.

Secondo Tempo

Pubblicità

La Roma, con Zaniolo in campo, cerca di recuperare. Al 51’ Nico Gonzalez viene atterrato in area da Cristante. I viola reclamano il calcio di rigore ma per Guida si può proseguire. Al 54’ cross di Zalewski da sinistra, Abraham colpisce di testa, anticipando Igor ma la palla termina di poco fuori. Dopo due minuti Nico Gonzalez serve Venuti, l’assist è per Amrabat ma Rui Patricio si rifugia in angolo. Al 59’ colpo di testa di Cabral che finisce fuori. Al 77’ i due nuovi entrati, Maleh e Piatek provano ad impensierire la retroguardia giallorossa. Il cross di Maleh viene però controllato male dal polacco. All’86’ Milenkovic per Nico Gonzalez, il tiro finale di Piatek è smorzato da smalling. Finisce con la vittoria della Fiorentina che rompe la striscia di tre sconfitte di fila e aggancia al sesto posto proprio la Roma e l’Atalanta a quota 59.

L’allenatore

Felice, a fine gara Vincenzo Italiano. “Serviva un risultato e una prestazione come queste, eravamo caduti e sembravamo appannati. Abbiamo fatto un grande campionato e non possiamo rovinarlo nelle ultime battute. Se siamo così vogliosi e attenti per gli altri è difficile, soprattutto in casa. È il primo anno di un percorso nuovo, gli alti e bassi sono normali, si sono buttate le basi e ora bisogna essere bravi a crescere nella maniera corretta. Siamo alle ultime due battute, è una questione di punto a punto per l’Europa, siamo lì dall’inizio – commenta l’allenatore viola – e ci teniamo a rimanerci. La piazza è importante, sarebbe un sogno per tutti, vogliamo esaudirlo”.

Pubblicità

Ultime notizie