sabato, 2 Marzo 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniFiorentinaViola, vittoria storica con i...

Viola, vittoria storica con i Reds

Fiorentina 2 - Liverpool 0 entra di diritto nella storia della società gigliata. Sarà difficile dimenticare la prestazione degli undici scesi in campo ieri sera nella bolgia del Franchi, allestito per l'occasione di colori viola e rossi, in onore del gemellaggio con il Liverpool.

- Pubblicità -

-

- Pubblicità -

Era una partita dove si poteva e si doveva rischiare. Lo aveva capito subito Cesare Prandelli, shierando dal primo minuto Montolivo e Zanetti; quel centrocampo apparso troppo poco vicino alla difesa nella debacle romana. Quel centrocampo che ieri sera, assieme agli altri componenti della squadra, non ha sbagliato praticamente niente. Sono bastati cuore e coraggio per mettere alle spalle un periodo (nonostante le ultime due vittorie consecutive in campionato) condito soprattutto dalle polemiche nei confronti della società. Partita che oltre a rimescolare le carte della classifica del girone europeo, conferma la sensazionale forma di Stevan Jovetic, capace di siglare una doppietta e chiudere i giochi già dopo 45′.

Non è stata una passaggiata. La Fiorentina è scesa in campo determinata e concentrata, e davanti a una delle squadre più forti d’Europa ha subito mostrato grande grinta e capacità di costruire gioco. Un bel gioco, che nel primo tempo, ma anche nel finale di gara, ha messo spesso in difficoltà la difesa inglese. Non solo Jovetic, ma anche Marchionni e Vargas. E ancora la difesa, con Dainelli e Gamberini, bravi nell’annullare Gerrard e Fernando Torres, non proprio gli ultimi arrivati. 

- Pubblicità -

La svolta della gara è arrivata al 28′, quando Jovetic, servito da Zanetti, ha bucato la difesa avversaria. Primo boato del Franchi. Sembrava di vivere un sogno, che è divenuto realtà 10 minuti più tardi, quando la conclusione di Vargas è stata prontamente deviata in rete sempre dal super Jovetic, che ha realizzato così il gol fotocopia già visto col Palermo.

La ripresa si è aperta con i Reds all’attacco; cosa abbastanza comprensibile vista la caratura degli avversari. La Fiorentina ha sofferto, ma è stata pur sempre capace di coprire bene gli spazi -grazie anche all’aiuto del centrocampo-, e di ripartire in velocità. Finalmente, dopo i tre minuti di recupero, il fischio finale sancisce la senzazionale vittoria che entrerà di diritto nella storia della Fiorentina. Vittoria che riporta la totale armonia, almeno per ora, tra Firenze e la Fiorentina.

- Pubblicità -

 

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -