10
AZZURRI DI NUOTO
Ai campionati Europei di nuoto di Eindhoven i nostri ragazzi del nuoto hanno dimostrato di essere in grande spolvero e pronti a dare battaglia fra pochi mesi, ai mostri sacri di questo sport nelle piscine olimpiche di Pechino.
Secondi nel medagliere dopo i russi (se considerate le dimensioni geografiche della Russia e dell’Italia…) più forti di polemiche, polemichette, giudici, squalifiche e gossip.
Chiamati in causa in piscina abbiamo risposto: presente. Grazie ragazzi!

9
INTER
Grazie all’Inter allo sbando per permetterci di godere ancora di questo scampolo di campionato in maniera avvincente.
Per ovvie ragioni il voto alto non può andare ai giustizieri dell’Inter che hanno solo sparato sulla Croce Rossa e perchè non potrei mai dare un voto alto a quella squadra…
La Roma dopo aver perso solo pochi giorni prima la speranza nel derby, adesso si crede eccome.

8
ACQUAFRESCA
Se il Cagliari sta uscendo dal pantano in cui era finito lo deve a questo giovane centravanti dell’Under che gioca bene, segna e regala punti alla squadra sarda. I suoi gol tutti di pregevole fattura e lui, se anzichè così si chiamasse Acquafreschinho e giocasse in qualche squadrone del nord sarebbe già additato come nuovo fenomeno.
Ma se lo filano soli i sardi perchè è italiano e gioca su un isola perifirica dell’Italia calcistica.

7
FIORENTINA
Con il fiato cortissimo dopo una maratona infinita di partite crolla (a Napoli) e risorge (Lazio). Anche se in crisi ce la mette sempre tutta, tira fuori il gioco insegnato dal Mister, si diverte e rimane lassù, al quarto posto, sempre a + 4 dal Milan ed ogni volta con una partita in meno da giocare:

6
FERRARI
Un disastro in Australia un portento in Malasia. Qual’è la Ferrari (e La McLaren) vera? Dopo due gran premi siamo pari e patta, mancano le conferme che arriveranno solo in Europa. Pare un gioco di tattiche e nascondino. L’unico che non gioca (purtroppo) è Massa che si conferma deboluccio per tenere fra le mani il volante col cavallino rampante, eppure serve anche lui. Per ora mancano solo gli spioni per bissare la stagione scorsa

5
LAVEZZI
Croce e delizia del popolo partenopeo. Non tradisce la fama dei buoni argentini. Una partita in grande spolvero e poi in letargo… e così via. Per la verità anche quando è in spolvero fa poco, ma è devastatamente decisivo in quei pochi minuti in cui decide di giocare.
Ma proprio contro la Fiorentina doveva svegliarsi?

4
EMPOLI
Gioca bene. Ha come sempre ragazzi interessanti in campo, su tutti il piccolo futuro grande Giovinco. Malesani sa come si fa a far giocare bene una squadra e i ragazzi di Empoli si divertono però… alla fine punti in saccoccia 0 e la zona pericolosa è lì. Sveglia!

3
FIGO & IBRAHIMOVIC
Da due campioni del loro calibro ti aspetti che siano meno primedonne, ma remino in favore della squadra ed invece no. Uno si schiera decisamente contro l’allenatore rifiutandosi di scendere in campo e l’altro che l’allenatore invece lo toglie dal campo si fa beccare a dire male di lui. Che abbiano ragione a non farsi prendere per il naso è assodato, ma ora serve unità di squadra.

2
TIFOSI DEL LIVORNO
Come si fa a contestare uno come Lucarelli quando torna nella sua città? Come si fa a dargli del mercenario? Insomma il libeccio deve togliere la memoria e i livornesi dimenticano che se sono in serie A e ci sono rimasti lo devono a Cristiano Lucarelli, basta che guardino la loro classifica attuale

1
ZAMPARINI
Supera se stesso licenziando per la quarta volta Guidolin dalla panchina: Mister piagnisteo s’imbarca a Punta Raisi e torna in Veneto a dedicarsi al suo primo amore: le biclette.
Scomettiamo che se Zamparini lo richiama lui torna a Palermo per la quinta volta?!?!

0
MANCINI
C’è bisogno di dare le motivazzioni? No, è chiaro a tutti il perchè di questo voto…