lunedì, 30 Novembre 2020
Home Sezioni Sport L'invasione della Deejay Ten

L’invasione della Deejay Ten

Torna il 13 maggio la corsa non competitiva aperta a tutti che unisce lo sport alla musica e al divertimento. Scopriamo i percorsi di questa nuova edizione

-

Appuntamento imperdibile quello della Deejay Ten, che come ogni anno torna nella sua tappa fiorentina. Un tour che tocca molte città d’Italia e che è diventato l’evento del mese di maggio. La formula è vincente: correre a passo di musica tra le meraviglie architettoniche e paesaggistiche della nostra città, che non tradisce mai le aspettative.

La Deejay Ten, che a Firenze si svolge il domenica 13 maggio,  è una corsa non competitiva aperta a tutti che si articola su due percorsi: da 10 e da 5 chilometri. Partenza Lungarno della Zecca Vecchia e arrivo in piazza del Duomo per la 10 km, mentre arrivo in via Magliabechi per la 5km.

Erano 15mila nell’edizione del 2016 e 13mila in quella del 2017, un fiume colorato che ha invaso le vie del centro, e anche quest’anno i numeri non deluderanno le aspettative. Il village sarà situato in piazza Santa Croce come ogni anno, e come ogni edizione sarà all’insegna del divertimento, un’occasione per vivere una parte di città senza auto e con le scarpe da ginnastica ai piedi.

Ultime notizie

Cosa cambia e cosa succede con il nuovo Dpcm dopo il 3 dicembre 2020

Governo al lavoro sul nuovo decreto anti-Covid: spostamenti tra regioni, coprifuoco anticipato, apertura dei ristoranti, palestre e feste in casa. Le anticipazioni e le ipotesi

Covid in Toscana, il bollettino dei contagi del 30 novembre

L'aggiornamento sull'andamento del Covid, ecco il bollettino della Regione Toscana con i dati sui contagi nelle ultime ventiquattro ore

Decreto ristori quater: in Gazzetta Ufficiale testo definitivo e codici ateco (pdf)

In arrivo il quarto provvedimento con i ristori per le attività danneggiate dal Covid: il testo del decreto sarà ora pubblicato in Gazzetta Ufficiale

L’archivio digitale di MAD, per visitare le mostre online

È online MAD archival platform, l'archivio digitale permante delle Murate, all'interno del quale consultare progetti passati e presenti