venerdì, 22 Ottobre 2021
HomeSezioniSportRugby, il Consiel dilaga al...

Rugby, il Consiel dilaga al Padovani

La squadra di coach Ghelardi si è imposta per 50-8 contro gli Amatori Milano. Tante le buone prestazioni dei singoli, ma positivi sono stati soprattutto il gioco dei biancorossi e la compattezza del gruppo, che ha voluto lanciare un segnale preciso al campionato.

-

Sopra il Padovani torna a splendere il sole. Prestazione da incorniciare per la squadra di coach Ghelardi, che si è imposta per 50-8 contro Milano. Tante le buone prestazioni dei singoli, ma quello che è più importante è stato il gioco dei biancorossi, la compattezza del gruppo: prima della partita, durante e a fine match. Finale sancito con urla di gioia e soprattutto un urlo per dire a questo campionato: “ci siamo ancora e lotteremo fino all’ultima giornata”.

LA PARTITA. Il quindici di Ghelardi parte immediatamente creando gioco corale con avanti e trequarti e la prima meta è frutto di un movimento veloce dell’ovale nonostante un campo proibitivo e Beretta va in meta. Il Milano non riesce a reagire e subisce l’ottimo lavoro in difesa degli avanti fiorentini (ottimi Moss e Ippolito). In un affannoso tentativo di liberazione al piede, D’Agostino viene intercettato da Moss che al piede porta la palla in meta dove Wynne in velocità segna.

Unico neo del Firenze è il lasciarsi andare a qualche fallo di troppo che costa alcuni punti su calcio che si potevano evitare. Ma la determinazione è tanta ed azzeccate le iniziative quando si sceglie di conquistare terreno con calci tattici rispetto ad affidarsi ai contrattacchi che inesorabilmente sfondano la difesa milanese come per le due mete consecutive di Rios al 26′ e al 32′ del primo tempo.

Nel secondo tempo si registra l’infortunio a Wynne che lo vede sostituito da Morace che rientra in mediana. Il Milano ce la mette proprio tutta per creare gioco ed approfittare di un calo biancorosso ad inizio ripresa che lo porta a realizzare una meta di mischia al 22′ con Sindoni. Ma il quindici fiorentino non fa sconti e anche le riserve messe in campo da Ghelardi dimostrano di essere in sintonia con il gruppo. Si riprende in mano la partita e le quattro mete (Moss, Fronzoni, Fronzoni, Diodoro) infilate negli ultimi minuti non lasciano dubbi sulle intenzioni dei gigliati scesi in campo oggi.

CHECCHI. A fine partita il commento del direttore sportivo Andrea Checchi: “Sono felice per molti motivi: la vittoria di squadra di un gruppo che è cambiato molto a settembre e doveva avere tempo per amalgamarsi e conoscersi. La felicità che c’era dopo la partita negli occhi di tutti evidenzia il buon lavoro fatto dagli allenatori, allenatori che sono stati costretti ad allenarsi su campi proibitivi ma stanno ugualmente costruendo gruppo e gioco. Il risultato di oggi ne è la prova. In questi due mesi ci giocheremo tutto negli scontri diretti: sono ottimista. Ho visto un bel Consiel”.

Il tabellino

CONSIEL FIRENZE RUGBY 1931 – AMATORI MILANO  50-8 (26-3)

CONSIEL FIRENZE RUGBY 1931: Wynne (1′ s.t. Morace), Nava, Rios, Beretta, Fronzoni, Falleri (30′ s.t. Diodoro), Billot (20′ s.t. Centorrino), Ippolito (30′ s.t. Ben Taleb), Moss, Fortunati Rossi, Parri, Soldi (28′ s.t. Filippini), Cagna (28′ s.t. Chiostrini), Fanelli (19′ s.t. Leoni), Paoletti (39′ s.t. Fantoni).
All.: Ghelardi

AMATORI MILANO: Tamburri, Beretta, Missaglia, Buondonno (40′ s.t. Celoni), Cenerini, Smith (40′ s.t. Kaspereck), D’Agostini A., Gorini, Pallaro, Bergamin, Meesserman, Baracchi, Vaghi (6′ s.t. Ippolito), Perini, Sindoni.
A disposizione: Fotunato, Arbitrio, D’Agostini M., Gobbi Frattini.
All.: Cuttitta

Arbitro: De Santis (Roma)
Giudici di linea: Ciavarro, Palmerio.

Marcatori: p.t.: 6′ mt Beretta (5-0); 11′ mt Wynne tr Wynne (12-0); 24′ cp Smith (12-3); 26′ mt Rios tr Wynne (19-3); 33′ mt Rios tr Falleri (26-3); s.t.: 22′ mt Sindoni (26-8); 28′ mt Moss tr Falleri (33-8); 35′ mt Fronzoni tr Nava (40-8); 38′ mt Fronzoni (45-8); 42′ mt Diodoro (50-8).

Note: 11′ s.t. c. giallo Moss.

Spettatori 350

Ultime notizie