venerdì, 22 Ottobre 2021
HomeSezioniSportSconfitta con onore per il...

Sconfitta con onore per il Firenze Basket

Smarthouse Mabo Firenze -Ital green Ostuni 89-81

-

Purtroppo la SmartHouse Mabo non è riuscita a concretizzare nei due punti una partita che sembrava potesse fare propria quando a quattro minuti dalla fine del terzo tempino si era portata sul +9 su un Ostuni intontita che si è dovuta aggrappare all’indole del suo condottiero Morena per riuscire, prima, a ribaltare quel parziale e poi a gestire al meglio le ultime battute di gioco. Firenze ha avuto, però, il grande merito di avere fatto paura alla squadra col potenziale offensivo più forte del campionato soprattutto sull’inviolato parquet di casa. I ragazzi di Lambruschi hanno messo in campo una reattività ed una aggressività che, anche se non ha fruttato i due punti nell’immediato, può sicuramente essere di conforto in ottica salvezza. Coach Putignano, invece, deve accendere più di un cero a Morena (31 punti) che, dall’alto dei suoi 38 anni (nonché dei 210 cm…), ha cantato e portato la croce anche quando è dovuto tornare forzatamente in campo al posto di Camata gravato di 4 falli. I giovani “discoli” di Lambruschi, ben sorretti da Romboli e Capuano, hanno messo in difficoltà i grandi vecchi di Ostuni tanto che l’allenatore ostunese è dovuto ricorrere all’apporto della sua linea verde, sin qui poco sfruttata, per limitare le controffensive gigliate.

SmartHouse Mabo, dunque, in grado di fare la voce grossa quando serve come quando è riuscita a contenere il tambureggiante ritorno dei pugliesi che, in pochi minuti, avevano operato il sorpasso passando da -9 (47-56) a +5 (73-68) a cinque minuti dalla fine. Sembrava un film già visto, soprattutto la scorsa stagione, ma Capuano ed una tripla con i fiocchi di Cortesi riportavano quella parità su cui la gara ha viaggiato fino a 100 secondi dalla conclusione. La vittoria di Ostuni, va specificato, passa anche attraverso tre palle perse in attacco, nel “giro” di 60 secondi, da parte della squadra gigliata (un fallo e due infrazioni di passi) proprio nelle azioni che potevano regalare alla SmartHouse Mabo quel vantaggio decisivo che avrebbe sancito una sacrosanta vittoria. Purtroppo per Firenze così non è stato ed Ostuni ha ribadito la dura legge del Palasport della “Città Bianca”.

Ultime notizie