Memoria nel carrello della spesa. Venti scatti, in bianco e nero, tutti da collezionare per ricordare il passato dell’Isolotto, la città satellite voluta da La Pira ai confini della Firenze degli anni Cinquanta. A 60 anni dalla consegna delle prime case, l’Isolotto ricorda la sua storia anche al supermercato, con una raccolta di 20 fotografie,  a disposizione dei clienti fino al 4 luglio nei punti vendita di Unicoop Firenze di Ponte a Greve e viale Talenti.

Per portarsi a casa un pezzo di storia basta un piccolo contributo in più rispetto alla spesa: il ricavato andrà in favore di iniziative culturali e sociali del Quartiere 4. Per l’album (ne sono stati stampati 5mila e servono per conservare tutte e venti le immagini) ci vuole un euro e mezzo; per ogni foto 20 centesimi con uno scontrino di minimo 10 euro.

L'Isolotto fa 60 con 20 scatti

La maggior parte delle foto arriva dai vecchi album conservati  da chi ha visto nascere l’Isolotto sessant’anni fa. Sono quasi un centinaio quelle che privati cittadini hanno tirato fuori da polverosi bauli e dalle cantine, dopo un appello lanciato dal Quartiere 4 per recuperare immagini d’epoca. “Un grazie va alla sezione soci Coop Firenze sud ovest, all'ufficio cultura Q4, all'Archivio Movimenti di Quartiere e ai cittadini che ci hanno portato le loro fotografie”, dice Mirko Dormentoni, presidente del Quartiere 4.

Tra gli scatti c’è anche la “cooppina” che esisteva in via dell’Olivuzzo, il barcaiolo Renato Pieri che – quando ancora non c'era la passerella dell’Isolotto – trasportava le persone da una parte all’altra dell’Arno. E ancora la scuola della Montagnola, i carri trainati da cavalli davanti alla scuola Petrarca. Gli scatti sono in mostra anche nella galleria commerciale del centro Ponte a Greve.

Quando nacque l'Isolotto

I primi appartamenti del villaggio Ina-casa, cuore dell’Isolotto vecchio, furono consegnati alle famiglie tra il 1954 e il 1955: per festeggiare il sessantesimo anniversario della “città giardino” il Quartiere 4 ha promosso iniziative, raccolte di foto, convegni ed eventi in piazza. Anche il Reporter ha dedicato a questo avvenimento un articolo che raccoglie gli scatti dell’Isolotto di ieri e di oggi.