lunedì, 17 Giugno 2024
- Pubblicità -
HomeFiorentinaIl tridente non convince, viola...

Il tridente non convince, viola ko

Non è tutto oro quello che luccica. Stasera la Fiorentina ne aveva tanto in campo, ma a luccicare sono stati soprattutto gli occhi dei tifosi genoani, usciti forse dalla crisi che attanagliava da tempo la squadra di Gasperini.

-

- Pubblicità -

Forse non era l’occasione giusta per far esordire il tridente Jovetic-Gilardino-Mutu nell’insidiosa trasferta al “Ferraris”. Lo sapeva Prandelli, costretto a tale scelta viste le assenze di Santana e Jorgensen e il recupero in extremis di Machionni.

Fiorentina spregiudicata nell’assetto ma non nel gioco, visto che è stato il Genoa a creare più azioni, soprattutto nel primo tempo. Mentre Crespo viene marcato a dovere, è Palladino a creare scompiglio alla difesa viola, che prima impensierisce Frey (era il 39′), e poi lo beffa con un colpo di tacco da distanza ravviinata (42′). Il trio-meraviglia dura fino al 10′ della ripresa, quando Prandelli sostituisce Jovetic -apparso macchinoso-, per Marchionni. Cambia anche il centrocampo che perde Donadel per trovare un po’ più di creatività con Zanetti. Le sostituzioni danno l’effetto desirato a Prandelli, e dopo il palo di Montolivo dalla lunga distanza prima e di Gamberini di testa poi, i viola trovano il pareggio grazie alla fortunosa conclusione di Marchionni, aiuato dalla deviazione di Biava che spiazza Amelia da pochi passi.

- Pubblicità -

Pronta la reazione dei rossoblu, guidati per l’occasione dal secondo di Gasperini, quando al 28′ Palacio, entrato pochi istanti prima al posto di Sculli, pesca Mesto, lasciato ispiegabilmente solo da Pasqual. Il neo entrato non saglia e sigla il quarto centro in campionato, confermandosi il capocanoniere della squadra.

Non riesce la seconda rimonta alla Fiorentina, che nel finale ci prova anche con Castillo, al suo esordio in questo campionato. I viola escono dal campo con l’amaro in bocca soprattutto per i due presunti rigori non concessi da Saccani (l’arbitro, tra l’altro, di Juventus-Fiorentina di un anno fa)prima a Gilardino e dopo a Montolivo.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -