venerdì, 21 Giugno 2024
- Pubblicità -
HomeFiorentinaMutu fa volare la Fiorentina

Mutu fa volare la Fiorentina

Lo aveva detto Cesare Prandelli appena un giorno prima del match con il Debrecen: "Guai a sottovalutare gli ungheresi". Ci aveva visto lungo il tecnico di Orzinuovi, che insieme a tutta la squadra ha dovuto soffrire -e non poco- per portare a casa la vittoria con il risultato di 4 a 3.

-

- Pubblicità -

Era cominciata in salita la strada per i viola, subito sotto di una rete al primo minuto di gioco. La Fiorentina scesa in campo era comunque la stessa vista nelle ultime partite e Mutu -servito abilmente da Dainelli in versione assist-man, dopo soli quattro minuti aveva ristabilito la parità. Sono serviti altri quattro minuti ai viola per segnare la rete del vantaggio. Anzi, prima va ricordata la strepitosa traversa di Vargas; poi l’assist di Mutu per il piede vincente di Gilardino. La Fiorentina aveva preso le giuste distanze dagli ungheresi e al 19′ si era portata in vantaggio di due reti. Ancora con Mutu, rinato dopo le dissaventure con la sua Nazionale, mettendo a segno la sua personale doppietta; il 50°centro della Fiorentina nella storia della Champions League. Sarà stata la presenza del presidente della Fifa, Joseph Blutter, ma il primo tempo ha regalato ancora tante emozioni. Come la rete del 2 a 3 di Rudolf al 27′; che accorciava le distanze e preoccupava nuovamente Prandelli degli errori difensivi dei suoi. Primo tempo che si è chiuso al 36′ con la rete di Santana, al suo primo gol nella massima competizione europea. 4 a 2 dopo 45 minuti. 

Il secondo tempo ha regalato sicuramente molte emozioni in meno; anche perchè una stanca Fiorentina ha cercato per lo più di difendere il risultato a favore. Fiorentina appunto a secco di forze dopo il match di sabato con la Juventus, che nella ripresa ha visto la presenza di Montolivo al posto di Zanetti, alle prese con qualche acciacco. Più di un acciacco lo è stato per Dainelli, costretto a lasciare il posto a Natali, al suo esordio assoluto in maglia viola. La Fiorentina è stata schiacciata fino all’ultimo il pressing del Debrecen, subendo la rete del definitivo 3 a 4 a pochi minuti dalla fine. 

- Pubblicità -

Tutto è bene quel che finisce bene. Grazie alla vittoria del Lione in casa di un Liverpool in piena crisi, la Fiorentina si porta, grazie ai 6 punti, al secondo posto del girone. Comandano i francesi con 9 lunghezze; mentre gli inglesi rimangono a quota 3. Il Debrecen resta invece a 0 punti. 

 

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -