lunedì, 25 Maggio 2020
Home Sezioni Arte & Cultura La Cenerentola a misura di...

La Cenerentola a misura di bambino al Teatro del Maggio

Che succede se sul palco del Maggio salgono insieme agli artisti un gruppo di bimbi e ragazzi per mettere in scena un'opera? L'intervista a Manu Lalli di Venti Lucenti sul nuovo spettacolo La Cenerentola. Un lampo, un sogno, un gioco”

-

Venti Lucenti viene fondata nel 1993 da Manu Lalli con l’obiettivo di educare e formare alla socialità e alla pace più persone possibili attraverso il teatro. Negli ultimi anni sono stati coinvolti più di 50.000 bambini e ragazzi con particolare attenzione e sensibilità verso il sociale, coinvolgendo alcune scuole fiorentine fra cui l’Istituto di Istruzione Superiore “Elsa Morante”.

Nel 2005 ​Daniele Bacci, attuale presidente della compagnia, insieme a Lalli realizza il progetto “All’Opera”, un campo estivo musicale in collaborazione con il Teatro del Maggio, portando i bambini e ragazzi in teatro, con lezioni di danza, musica e recitazione, propedeutiche alla realizzazione degli spettacoli.

Abbiamo incontrato Manu Lalli per farle alcune domande sullo spettacolo “La Cenerentola. Un lampo, un sogno, un gioco” in scena fino a mercoledì 14 novembre, al Teatro del Maggio Fiorentino […]

 

continua a leggere

 

Ultime notizie

Test sierologici sul Covid-19 (gratis), al via le chiamate della Croce Rossa

Parte l'indagine sulla sieroprevalenza, servirà a mappare in tutta Italia la situazione del coronavirus. I volontari della Cri stanno telefonando ai cittadini selezionati dall'Istat

Coronavirus, la mappa del contagio in Toscana

Tutto quello che c'è da sapere sull'andamento dei casi di Covid-19 nella nostra regione: la mappa, i nuovi contagi, i dati per provincia pubblicati nel nuovo bollettino della Regione

Coronavirus, solo cinque nuovi casi in Toscana

È l'aumento giornaliero più basso dal 2 marzo. Le ultime notizie di oggi, 25 maggio, sul contagio da coronavirus in Toscana

Palestra, il rimborso dell’abbonamento dopo il lockdown per il Covid-19

Il decreto rilancio prevede la possibilità di chiedere un rimborso del periodo in cui non si è potuto usufruire degli abbonamenti nei centri sportivi