martedì, 20 Aprile 2021
HomeSezioniArte & CulturaRestauro ad alta quota, sul...

Restauro ad alta quota, sul tetto del Battistero ci vanno gli scalatori

Una squadra di operatori specializzati in lavori edilizi in cordata sta lavorando da ieri a 35 metri di altezza, sulla copertura in marmo del Battistero. Suscitando anche la curiosità di turisti e fiorentini in piazza Duomo

-

A certe quote, più che un restauratore, ci vuole uno scalatore. Ne è arrivata una squadra intera, operatori specializzati in lavori edilizi in cordata, che da ieri stanno portando avanti l'intervento di restauro sul tetto del Battistero di San Giovanni.

35 metri sopra la città

I restauratori del Consorzio San Zanobi, a cui l’Opera di Santa Maria del Fiore ha affidato i lavori di restauro, sono affiancati da una squadra di operatori specializzati che ieri per la prima volta è salita sulla sommità del monumento. Lavoreranno al restauro della copertura in marmo e della lanterna, calandosi da un'altezza di 35 metri per ripulire prima di tutto le incrostazioni dovute allo smog.

Ultime notizie