Home Sezioni Cronaca & Politica A Firenze nascono cinque frutteti urbani da 40 alberi ciascuno

A Firenze nascono cinque frutteti urbani da 40 alberi ciascuno

L'iniziativa del Comune 'Dona un frutteto' replica quella degli alberi: i cittadini potranno regalare uno o più alberi con dedica alla persona cara.

A Firenze nascono cinque frutteti urbani da 40 alberi ciascuno

Meli, peri, castagni, noccioli, albicocchi, ciliegi e tantissime altre specie: nascono a Firenze cinque nuovi frutteti urbani da 40 alberi ciascuno per un totale di 200 piante in tutti i quartieri della città. Oltre a questa iniziativa, i cittadini potranno donare uno o più alberi con dedica alla persona cara, scegliendo la propria specie preferita. Sulla scia di ‘Dona un albero‘, ora il Comune lancia ‘Dona un frutteto’.

Dove nasceranno i frutteti, quartiere per quartiere

I cinque frutteti nasceranno nel giardino di Palazzo Vegni nel Quartiere 1, al parco del Mensola nel Quartiere 2, nel parco di Rusciano (area agricola) nel Quartiere 3, nel parco di San Bartolo a Cintoia per il Quartiere 4 e nel giardino del Lippi per il Quartiere 5. La piattaforma utilizzata sarà quella già utilizzata per ‘Dona un albero’ sulla quale saranno inseriti 40 alberi per ogni frutteto per un totale di 200 nuovi alberi. Gli alberi da frutto, oltre 5000, sono stati mappati e resi disponibili in formato open data al sito https://opendata.comune.fi.it/content/alberi-da-frutto-citta.

L’obiettivo è coinvolgere sempre di più i cittadini nella transizione verde

Come dichiarato dall’assessore all’ambiente e agricoltura di Palazzo Vecchio Cecilia Del Re l’obiettivo è coinvolgere sempre di più i cittadini nella transizione verde. Saranno tante le varietà da scegliere, anche ai fini della tutela della biodiversità. Le specie che è possibile donare sono corbezzolo, carrubo, nocciolo, azeruolo, cotogno, diospero, fico, noce nostrano, melo, nespolo, gelso bianco, gelso nero, mandorlo, albicocco, ciliegio, susino, pesco, melograno, pero, sorbo domestico, giuggiolo.