sabato, 17 Aprile 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaIn zona rossa e arancione...

In zona rossa e arancione si può fare attività fisica: le regole del Dpcm

Quando si può fare attività fisica in zona rossa e arancione: le regole del nuovo Dpcm per attività motoria, sportiva, allenamenti e passeggiate

-

Sì all’attività fisica individuale all’aperto, sia essa motoria o sportiva, in zona rossa e arancione: si può fare sport e movimento ma rispettando precise regole anti-Covid, confermate anche dal nuovo Dpcm di marzo 2021. La riapertura delle palestre è ancora un miraggio, gli sport di contatto come il calcetto sono vietati, ma chi vuole mantenersi in forma nonostante le restrizioni per l’emergenza sanitaria può farlo, seguendo qualche accortezza. Le passeggiate si possono fare in zona rossa, ma con limiti molto più stringenti rispetto allo sport. Vediamo i dettagli.

In zona rossa si può fare attività fisica, motoria e sportiva individuale. E fuori comune?

Nelle regioni e nei comuni rossi valgono le norme stabilite dal nuovo Dpcm per le aree a maggiore rischio per l’epidemia di Covid-19. Si può uscire di casa, tra le ore 5.00 e le 22.00, per fare attività sportiva individuale (ossia senza contatto con altre persone): dunque in zona rossa si può andare a correre e pedalare su una bicicletta sportiva anche lontano da casa, ma dentro il proprio comune. Se si fa sport, la mascherina non è obbligatoria, se si mantiene la distanza di sicurezza di almeno 2 metri dalle altre persone.

In zona rossa si può uscire fuori dal proprio comune quando si è impegnati in questo tipo di attività fisica intensa, se lo spostamento è funzionale unicamente “all’attività sportiva stessa e la destinazione finale coincida con il Comune di partenza”, si spiega nelle FAQ pubblicate sul sito del governo. Questo vuol dire ad esempio che la corsa può partire da casa, sconfinare in un altro comune (senza soste attività o abitazione private) ma l’allenamento deve concludersi necessariamente nel proprio comune.

Stesse regole del Dpcm anche in zona arancione: si può fare attività fisica sportiva a livello individuale all’aperto. Per quanto riguarda l’attività fisica nei parchi, secondo le FAQ del Dipartimento dello Sport si può fare attività sportiva anche amatoriale all’aperto e in forma individuale presso aree attrezzate e parchi pubblici, rispettando la distanza di sicurezza di 2 metri dalle altre persone. Attenzione però alle eventuali ordinanze più restrittive previste a livello locale da comuni o regioni.

Attività motoria: si può fare una passeggiata in zona rossa?

C’è quindi una differenza tra attività motoria e sportiva: la seconda è definita come un’attività fisica strutturata, pianificata e svolta regolarmente, mentre nella prima categoria ricade la semplice camminata o passeggiata. In zona rossa si può passeggiare (ossia fare attività motoria) ma solo individualmente e nei pressi della propria abitazione, è obbligatorio rispettare sempre la distanza di almeno 1 metro dalle altre persone e indossare la mascherina.

Le FAQ del governo sull’attività fisica in zona rossa non specificano però la distanza massima da casa che si può percorrere durante le passeggiate, ma parlano genericamente di camminate “in prossimità della propria abitazione”. Ovviamente sempre fuori dagli orari del coprifuoco.

Gli allenamenti in zona rossa e arancione

In zona rossa l’attività fisica motoria e lo sport di base all’aperto nei centri e circoli sportivi sono sospesi, mentre sono permessi in zona arancione, se si rispettano i protocolli anti-Covid. Stop per gli sport di contatto, come il calcetto, ma in zona rossa e arancione si possono svolgere allenamenti all’aperto, in forma individuale e rispettando la distanza di sicurezza, se si pratica una delle attività sportive indicate nell’allegato 1 del decreto del ministro dello Sport del 13 ottobre 2020 (questo il link alla Gazzetta Ufficiale).

Ultime notizie