mercoledì, 2 Dicembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Coronavirus, nuove disposizioni in Toscana...

Coronavirus, nuove disposizioni in Toscana per chi rientra dall’estero

Come fare ed entro quando sottoporsi al tampone obbligatorio, previsto per chi arriva da 4 Paesi europei a rischio Covid

-

Obbligo di tampone, come succede in tutta Italia, per chi rientra da Croazia, Grecia, Malta e Spagna, ma ci sono nuove disposizioni della Regione Toscana in materia di coronavirus, che stabiliscono anche l’attesa massima per il test Covid: fino al tampone, dice l’ordinanza del Ministero della Salute, le persone devono stare in quarantena (il cosiddetto isolamento fiduciario).

Come fare il tampone in Toscana e quanto c’è da aspettare

Dal 17 agosto 2020, chi fa rientro in Toscana da Croazia, Grecia, Malta e Spagna ha l’obbligo di registrarsi sul sito della Regione compilando un modulo online (questo il link diretto) in cui indicare – tra le altre cose – i propri dati, lo Stato estero di provenienza, il proprio domicilio e i propri contatti, ed è previsto obbligatoriamente il tampone: finora la Regione aveva messo a disposizione un numero verde per richiedere il test per il coronavirus, ma visto il boom di chiamate ha introdotto nuove disposizioni. Solo in 3 giornate, dal 14 al 16 agosto, si sono registrate ben 4500 persone per effettuare il test.

Coronavirus, nuove disposizioni in Toscana per chi fa rientro da Spagna, Grecia, Croazia e Malta

Dopo essersi registrati online i viaggiatori saranno contattati direttamente dalle Asl di competenza per fare il test molecolare o antigenico tramite tampone: questo “avverrà nelle 24 ore successive all’arrivo”, spiega in una nota la Regione Toscana. Il numero verde 800 556060 rimane attivo per dare ogni informazioni sul tema.

Sul sito della Regione Toscana sono pubblicate inoltre tutte le nuove disposizioni per il coronavirus.

Discoteche chiuse? No, ma stop ai balli anche in tutti i locali assimilati

Quarantena e tampone: per quali Paesi

Anche in Toscana valgono le regole nazionali stabilite dal Ministero della Salute. Chi proviene da Paesi extra Unione Europea e fuori dell’area Schengen, oltre che da Romania e Bulgaria, deve fare la quarantena obbligatoria di 15 giorni al rientro in Italia. Secondo l’ordinanza del Ministero della Salute dello scorso 12 agosto, i viaggiatori che arrivano da Spagna, Grecia, Croazia e Malta – Paesi dove si è registrato un boom di casi di coronavirus – devono obbligatoriamente sottoporsi al tampone in aeroporto o entro 48 ore dal loro rientro sul suolo nazionale, oppure presentare l’attestazione di un test fatto all’estero al massimo 72 ore prima del ritorno in Italia.

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: scendono i ricoveri ma aumentano i morti

I dati del 2 dicembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

Il Reporter dicembre 2020

La pandemia poteva offrire l’occasione per far conoscere anche al grande pubblico questa vertigine, per mostrare che un po’ di conoscenza scientifica aggiunge un livello di profondità ulteriore alla complessa bellezza della vita.

Bonus collaboratori sportivi dicembre: come richiedere l’indennità

Arriva la sesta "mensilità" per atleti, tecnici e lavoratori amministrativi delle società sportive. Come funziona la domanda per l'indennità, cosa fare la prima volta e a cosa stare attenti se si è già ricevuto il bonus

Innovazione, l’Università di Firenze lancia un master in trasformazione digitale

Si chiama "Digital Transformation. Progettare e gestire l’innovazione" il master al via all'Università di Firenze