- ADV -
Home Sezioni Cronaca & Politica Green pass, serve per viaggiare in aereo? E la mascherina?

Green pass, serve per viaggiare in aereo? E la mascherina?

green pass in aereo serve per viaggiare italia mascherina covid

Le regole per le vacanze estive 2022. Green pass, tampone, modulo di tracciamento, mascherina: la guida per viaggiare in aereo e in treno, all'estero e in Italia

- ADV -

Biglietto fatto, valigia pronta, partenza alle porte. E ci assale un dubbio prima di andare: secondo le regole anti Covid 2022, il green pass serve per viaggiare in aereo o per prendere il treno diretto in Italia e all’estero? È necessario il tampone? E ancora: la mascherina Ffp2 è obbligatoria per salire in aereo e in treno? Il costante cambiamento della normativa internazionale può infatti lasciare spiazzati. Per partire senza pensieri, rispondiamo alle domande più frequenti.

Viaggiare in Italia: per prendere il treno ci vuole il green pass e c’è l’obbligo di indossare la mascherina?

Prima di prendere l’areo, andiamo sulle rotaie: al momento in Italia non serve il green pass per viaggiare in treno, ma la mascherina Ffp2 è obbligatoria fino al 30 settembre 2022. Dallo scorso primo maggio, per effetto del decreto riaperture, è decaduto l’obbligo di mostrare il certificato verde sui mezzi di trasporto, come anche in tutti gli altri ambiti della vita quotidiana. Il green pass resta solo in ambito ospedaliero per gli accompagnatori dei pazienti e per i visitatori. Regole diverse per le mascherine: i treni (ad alta velocità, intercity e regionali) sono i pochi luoghi dove sono ancora obbligatorie, come sugli altri mezzi pubblici di terra e di mare. Le norme specificano inoltre che si deve indossare la mascherina Ffp2 e non basta la semplice chirurgica.

Aereo: serve il green pass per viaggiare in Italia e la mascherina è obbligatoria per andare in aeroporto?

- ADV -

Per viaggiare in aereo su tratte che riguardano l’Italia non serve il green pass, che dal 1° giugno 2022 non viene più richiesto anche per l’ingresso nel nostro Paese. Non è necessario il tampone e inoltre, chi accede nel Belpaese, non deve più compilare il “Passenger Locator Form”, il modulo per tracciare gli ingressi nel caso di contagio. In aeroporto e in aereo non c’è l’obbligo mascherina, a differenza di quando succede invece per chi prende il treno.

Green pass per prendere l’aereo verso l’estero: cosa serve per viaggiare, le regole Covid

Per quanto riguarda i collegamenti internazionali le norme sul green pass dipendono dal Paese in cui è diretto l’aereo: in Europa e nell’area Schengen solo Francia e Malta hanno lasciato alcune limitazioni per viaggiare verso i due Paesi e se non si ha il green pass serve il tampone. In tutte le altre nazioni europee, dalla Grecia alla Croazia, dalla Spagna alla Germania, non serve il green pass per viaggiare in aereo verso queste destinazioni. Si consiglia comunque, prima di partire, di controllare le regole del Paese di arrivo sul sito Re-open EU per andare nell’Unione europea o nell’area Schengen, e su Viaggiare sicuri per tutti i collegamenti internazionali. Inoltre, viste le difficoltà che si riscontrano in molti aeroporti, è consigliabile informarsi su cosa fare in caso di sciopero degli aerei o volo cancellato (qui la guida).

Covid: cosa serve per andare in Francia e per viaggiare a Malta?

- ADV -

Vediamo allora le regole in vigore dal 1° giugno 2022 per viaggiare in Francia, dove possono andare i passeggeri vaccinati, quelli guariti dal Covid (tra gli 11 e i 180 giorni dalla positività conclamata), altrimenti serve il tampone negativo (molecolare valido 72 ore oppure antigenico rapido valido 48 ore). In particolare il vaccino risulta valido per l’ingresso in questi casi:

  • seconda dose – fatta da almeno 7 giorni e da non più di 9 mesi, con i vaccini Pfizer, Moderna, AstraZeneca;
  • monodose Johnson & Johnson – vaccino fatto da almeno 28 giorni e da non più di 9 mesi;
  • terza dose – richiamo  booster fatto da almeno 7 giorni.

Leggermente diverse le regole per viaggiare verso Malta, dove comunque può risultare utile il green pass per dimostrare la vaccinazione. In particolare i cittadini italiani con più di 12 anni non residenti sull’isola, dal 6 giugno 2022 possono entrare senza quarantena in questi casi:

  • terza dose da almeno 15 giorni;
  • seconda dose da almeno 15 giorni;
  • vaccino post guarigione da almeno 15 giorni;
  • guariti da Covid, fino a 180 giorni dalla positività;
  • tampone negativo (rapido antigenico effettuato entro 24 ore dall’arrivo a Malta oppure molecolare fatto almeno 72 ore prima).
- ADV -