martedì, 24 Novembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Linea 2 della tramvia, ora...

Linea 2 della tramvia, ora si paga il biglietto

Dopo le prime due settimane di viaggi gratuiti da lunedì 25 febbraio per salire sulla linea 2 della tramvia ''debuttano'' anche i biglietti. Intanto scattano i cambiamenti per le linee di bus a Novoli

-

Come già successo per la T1 Scandicci-Firenze e per la sua estensione verso Careggi, anche per la linea 2 della tramvia i fiorentini hanno avuto il loro “regalo”: due settimane di viaggi gratuiti per conoscere da vicino il nuovo tracciato che va da piazza dell’Unità fino all’aeroporto di Firenze.

Adesso arriva il biglietto: da lunedì 25 febbraio è necessario munirsi di ticket (o abbonamento), prima di salire a bordo dei vagoni.

Quanto costa il biglietto per la tramvia

Per viaggiare a bordo della T2 Vespucci serve il normale biglietto da 1,50 euro, valido per 90 minuti anche sui bus Ataf e sulla linea 1 della tramvia Leonardo Villa Costanza – Stazione – ospedale di Careggi. Nelle settimane scorse, per la T2, era circolata l’ipotesi di introdurre un maxi-ticket da 4,50 euro soltanto per chi sale e scende all’aeroporto, ma il Comune ha chiarito che si tratta solo di un’ipotesi al momento allo studio. Quindi adesso anche per chi arriva o parte dallo scalo di Peretola paga la tariffa normale da 1,50 euro.

E i bambini pagano?

Come succede per gli autobus Ataf, i bambini sotto il metro di altezza viaggiano gratis, ma devono essere accompagnati da un adulto pagante e non possono occupare posti a sedere. Anche a bordo della tramvia è possibile salire con il passeggino. I bimbi che superano il metro di altezza viaggiano con il normale biglietto da 1,50 euro.

Dove comprare i biglietti

Ognuna delle 12 fermate della linea 2 è dotata di macchinette automatiche per comprare i biglietti: accettano sia in contanti sia carta di credito e bancomat, anche nella modalità contacless, avvicinando la carta al terminale. È possibile comprare i titoli di viaggio inoltre dai normali rivenditori o fare il biglietto sms mandando un messaggino con il cellulare scrivendo “ATAF” (il numero è 4880105, servizio disponibile per gli utenti Tim, Vodafone, Wind e 3) : in questo caso il costo è di 1,80 euro sempre per 90 minuti.

Intanto dal 18 marzo per un mese il supermercato Coop.fi del centro commerciale San Donato ha lanciato una promozione: chi fa una spesa di più di 25 euro riceve in omaggio un biglietto da 1,50 euro.

Come cambiano le linee bus Ataf

Dal 24 febbraio 2019 inoltre è cambiata la “mappa” degli autobus Ataf nella zona di Novoli, per effetto dell’entrata in funzione della linea 2. Tra le novità la soppressione del bus numero 22, il cui tracciato ricalcava per grandissima parte quello dei binari di Sirio, e l’arrivo di due nuove linee di autobus: la circolare 68 che collega i borghi di Brozzi, Peretola e Quaracchi con la T2 Vespucci (fermata “Guidoni”) e la linea 16 tra piazza Puccini e piazza Leopoldo, servendo anche San Jacopino e la zona di via Circondaria.

bus linea 2

8 altre linee subiscono invece cambiamenti: 5, 7, 14, 23, 29, 30, 57, 66. Nel nostro articolo tutti i dettagli delle modifiche del percorso degli autobus Ataf dopo l’entrata in funzione della tramvia.

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: crescono casi e morti per coronavirus

I dati del 23 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

Natale 2020, 10 idee regalo a km 0 da ordinare online

La guida de Il Reporter per scegliere i 10 regali a km zero da comprare online per il Natale 2020

Decreto Ristori ter, quando il testo definitivo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

Nuove risorse per il contributo a fondo perduto in favore delle attività chiuse e buoni spesa per le famiglie in difficoltà: il testo del "decreto ristori ter" presto in Gazzetta Ufficiale

Cosa succederà dopo il 3 dicembre con il nuovo Dpcm di Natale

Governo al lavoro sul nuovo decreto anti-Covid: spostamenti tra regioni, coprifuoco, impianti sciistici, apertura dei ristoranti la sera e feste in casa. Le ipotesi sul tavolo