sabato, 4 Febbraio 2023
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaSaldi 2023 in Toscana e...

Saldi 2023 in Toscana e a Firenze: quando iniziano gli sconti invernali

I commercianti si attendono un aumento delle vendite, con una spesa media a persona di 133 euro. Ecco quando iniziano (e quando finiscono) i saldi in Toscana

-

- Pubblicità -

Conto alla rovescia per il via ai saldi 2023 in Toscana (come anche a Firenze): la data di inizio dei saldi invernali è stata confermata anche per quest’anno, ecco quando iniziano gli sconti e per quanto durano. Ancora una volta i ribassi battono sul tempo la Befana, anche se molti negozi stanno già proponendo promozioni speciali, ad esempio per i clienti che hanno le carte fedeltà. La delibera della giunta regionale toscana replica lo stesso calendario dei saldi definito negli anni passati, adeguandosi alle linee guida nazionali. Insomma in buona parte d’Italia il “taglio ai cartellini” parte nello stesso giorno.

Quando iniziano i saldi 2023 in Toscana (e a Firenze): le date dei saldi invernali

L’inizio dei saldi invernali a Firenze e in tutta la Toscana è fissato per il primo giorno feriale antecedente l’Epifania (quindi giovedì 5 gennaio 2023) come succede nella stragrande maggioranza delle regioni d’Italia, dalla Lombardia all’Emilia Romagna, dal Veneto alla Sardegna. Gli sconti sono partiti in anticipo invece in Basilicata e Sicilia, dove le occasioni sono comparse nelle vetrine dal 2 gennaio, e in Valle d’Aosta (3 gennaio). In tutte le altre regioni, Toscana compresa, i saldi invernali 2023 iniziano alla vigilia dell’Epifania.

- Pubblicità -

Per la Toscana il calendario è stato deciso con la delibera regionale n° 1345 del 28 novembre 2022, proposta dall’assessore al commercio Leonardo Marras. Intanto ci sono polemiche per la prassi – ormai diventata comune in molti negozi – di anticipare i saldi con promozioni speciali, oltre che per la concorrenza dell’online. Le associazioni di categoria chiedono regole uguali per tutti: “oggi siamo in una vera e propria giunga – dice Paolo Gori, vicepresidente di Confartigianato Imprese Firenze – Per questo chiediamo condizioni di partenza uniformi per tutti e controlli per tutti. Occorre, insomma, regolamentare l’e-commerce come il commercio tradizionale: stesse regole, stessi oneri fiscali”. La proposta è quella di aprire un tavolo in Regione sul codice del commercio, per poi promuoverlo a livello nazionale.

Fino a quando durano i saldi in Toscana e cosa comprare

La delibera toscana fissa anche la data della fine degli sconti per i saldi invernali 2023: i ribassi possono durare al massimo 60 giorni, dunque due mesi dal giorno di inizio. Lo “sbaracco totale” sarà il 5 marzo 2023, sempre che nei negozi siano rimaste ancora delle scorte. In genere dopo le prime settimane di promozioni, la vecchia collezione a sconto viene progressivamente rimpiazzata da quella per la primavera-estate.

- Pubblicità -

In Toscana i commercianti si attendono un aumento delle vendite per i saldi invernali 2023, fin dall’inizio delle promozioni, con un 5-10% in più, stima ad esempio Confartigianato Imprese Firenze, mentre Confcommercio Toscana prevede che durante questi sconti la spesa media a persona sarà di 133 euro, contro i 119 dell’anno scorso, con sei persone su dieci che compreranno sfruttando i ribassi. Con questi numeri il giro di affari nella nostra Regione potrebbe superare i 290 milioni di euro. Sul fronte degli acquisti, meno piumini (visto anche il clima caldo) e più cappotti, mantelle, poncho, sciarponi, sneakers e maglieria. Qui le regole per fare acquisti sicuri durante i saldi.

E le date dei saldi estivi 2023?

A differenza degli anni passati, la delibera della Regione Toscana ha stabilito soltanto le date dei saldi invernali e non l’inizio degli sconti estivi 2023, su cui si possono fare al momento solo delle ipotesi. Se sarà seguito il calendario consueto, i ribassi sulla collezione primavera-estate verranno previsti durante il primo weekend di luglio, tra sabato 1 e domenica 2. Ma per avere conferme bisognerà attendere le decisioni della Regione.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -