lunedì, 26 Luglio 2021
Adv Adapex
HomeSezioniCronaca & PoliticaFino a quando dura la...

Fino a quando dura la zona arancione in Toscana

Preoccupa la diffusione delle varianti e l'incremento dei sintomatici. La zona arancione in Toscana dura fino a quando non c'è un miglioramento dei dati sulla diffusione del Covid-19

-

Fino al 1° marzo o ancora per tre settimane? La retrocessione è cosa recente, ma in tanti si chiedono fino a quando dura la zona arancione in Toscana. Se è bastata una settimana di dati in peggioramento per dire addio alla fascia gialla dopo oltre un mese di permanenza, servirà di più per tornare nella “zona promozione”. A stabilire per quanto tempo la Toscana deve rimanere in zona arancione prima di ambire a un cambio di colore Covid sono le regole del Dpcm, ma influire  sull’eventuale ritorno in giallo sarà anche l’evoluzione dei contagi.

Per quanto tempo la Toscana deve restare in zona arancione: almeno due settimane

Partiamo dalle regole del Dpcm. L’ultimo decreto della Presidenza del Consiglio, valido fino al 5 marzo, disciplina la mappa dell’Italia a colori e stabilisce fino a quando deve durare la zona arancione – in Toscana come nel resto del Paese – prima che si valuti un’eventuale ritorno in fascia gialla. Nel caso di una retrocessione, la permanenza minima in una zona di rischio maggiore è di almeno 15 giorni, ossia il tempo della validità dell’ordinanza del Ministro della Salute Roberto Speranza. Sempre che nel frattempo i parametri epidemiologici non peggiorino ulteriormente, spingendo la regione in zona rossa.

Quindi in Toscana la zona arancione deve durare almeno fino a lunedì 1° marzo, ma per una promozione servono due settimane consecutive di dati da fascia gialla, uniformi. E i numeri dell’ultima settimana, in base ai quali sarà elaborato il nuovo monitoraggio settimanale per i cambi di colore, rischiano di allungare i tempi. Tra l’8 e il 14 febbraio i contagi di Covid in Toscana sono stati in tutto 4.757 con un aumento del 14% rispetto alla settimana precedente e un picco che ha superato gli 800 positivi giornalieri.

In Toscana fino a quando dura la zona arancione Covid. Gli esperti: rischio anche a marzo

La Toscana potrebbe rimanere in zona arancione non solo per due settimane, mette in guardia l’Ars, l’Agenzia regionale di Sanità nel suo report settimanale sul Covid. Nelle ultime 5 settimane, dicono gli esperti, sono aumentati i contagi, soprattutto tra gli under 44 con sintomi lievi, ma la pressione sugli ospedali è ancora sotto controllo, con solo il 15% dei posti letto occupato da pazienti Covid. A preoccupare sono le varianti, che velocizzano la diffusione del virus.

La crescita dei sintomatici anche con forme più leggere della malattia fa alzare comunque l’indice Rt, che misura la trasmissibilità del virus. Sopra 1, come successo per la Toscana, scatta in automatico la retrocessione in arancione e sopra 1,25 il passaggio in zona rossa è obbligato. Difficile dire quindi fino a quando dura la zona arancione in Toscana, se due, tre o quattro settimane: un quadro più limpido si potrà avere con la pubblicazione del monitoraggio di venerdì.

Il calendario del cambio di colore

In conclusione quindi la Toscana resterà in zona arancione di sicuro fino al 1° marzo, ma visti i dati della settimana scorsa (su cui sarà elaborato il nuovo monitoraggio) il rischio è di rimanerci almeno fino all’8 marzo, se le regole saranno confermate anche dal nuovo Dpcm. Secondo l’Ars per prossimi tre mesi e mezzo a livello nazionale l’introduzione di misure anti Covid sarà “a elastico”: promozioni in zona gialla, seguite poi da retrocessioni in fasce di rischio maggiore per l’aumento dei contagi. Una flebile speranza arriva dalla campagna vaccinale che ora in Toscana prosegue con over 80 e insegnanti.

Ultime notizie